L'Assessore
Dipartimento regionale dell'Agricoltura
Dipartimento regionale dello sviluppo rurale e territoriale
Dipartimento regionale della pesca mediterranea
Sede
Area interna
Aree tematiche
Servizi fitosanitario regionale
Che cos’è

Xilella fastidiosa (Wells et al.) è un batterio fitopatogeno da quarantena che attacca numerose specie coltivate di fruttiferi, ornamentali, forestali, nonché essenze spontanee (oltre 300 le specie sensibili). Fra queste l’olivo, la vite, gli agrumi, il pesco ed il mandorlo. Il parassita è presente in Europa solo in alcune aree della Puglia - provincia di Lecce e focolai in provincia di Brindisi, nel comune di Oria - dove si è manifestato con il fenomeno noto come complesso del disseccamento rapido dell’olivo (CoDiRO), destando grandissima preoccupazione.

“Xylella fastidiosa costituisce una minaccia immediata altamente pericolosa per la produzione di determinate colture nell'Europa meridionale, tra cui ulivi, mandorli, peschi e piante ornamentali; a seconda del tipo di batterio, è una minaccia potenziale per la vite, gli agrumi e altre coltivazioni e potrebbe causare perdite devastanti e senza precedenti, con conseguenze drammatiche sul piano economico, ambientale e sociale”. Con queste considerazioni, all’unanimità, i parlamentari europei, lo scorso 20 maggio, hanno votato una risoluzione che impegna la Commissione europea ad intensificare le misure adottate per fronteggiare la diffusione della Xylella fastidiosa nell'Unione europea: misure adottate dalla Commissione appena due giorni prima, con la notifica agli Stati membri della Decisione 789/2015 della Commissione, relativa alle misure per impedire l’introduzione e la diffusione nell’Unione della Xylella fastidiosa.

Opuscolo a cura dell’ OMP di Acireale
 

   :: Area interna ::
Sito web PSR Sicilia 2007-2013 Homepage Sito Regione Siciliana