L'Assessore
Dipartimento regionale dell'Agricoltura
Dipartimento regionale dello sviluppo rurale e territoriale
Dipartimento regionale della pesca mediterranea
Sede
Area interna
Aree tematiche
Quote latte
Le quote latte sono state istituite dalla U.E. nel 1984 al fine di equilibrare la produzione di latte tra i Paesi ad essa aderenti. E’ stato assegnato a ciascuno degli Stati membri un quantitativo massimo di latte da produrre, il cui superamento comporta l’applicazione di sanzioni. 
Il quantitativo nazionale di latte di ciascuno dei Paesi aderenti è stato suddiviso in “quote”, dette appunto quote latte, che sono state ripartite  tra tutti gli allevatori della nazione. Le quote latte si dividono in “quote consegne” (che comprendono i quantitativi conferiti ai caseifici o alle latterie) e in “quote vendite dirette ” (che comprendono i quantitativi di latte venduti direttamente dai produttori o trasformati direttamente dagli stessi in prodotti caseari) e vengono conteggiate separatamente. Ciascun allevatore non può produrre una quantità maggiore  della quota assegnata. Nel caso in cui detta quota (consegne, vendite dirette o entrambe) viene superata, si applica il “prelievo supplementare”,  una multa pari a € 27,83 per ogni quintale di latte prodotto in esubero. Le somme da pagare vengono trattenute mensilmente dal “primo acquirente” (caseificio, latteria) e versate ad AGEA.
  A fine campagna (31 marzo di ogni anno)  viene fatto il calcolo del latte prodotto a livello nazionale. AGEA effettua la compensazione tra il latte prodotto in esubero e quello prodotto in meno rispetto alla quota posseduta da ciascun allevatore. Se l’ammontare complessivo  del latte prodotto supera quello assegnato dalla U.E. lo Stato versa l’importo della sanzione corrispondente nelle casse europee. Queste somme rimangono a carico degli allevatori che hanno prodotto latte in esubero rispetto alle quote possedute.  Le somme versate in eccesso ad AGEA, rispetto a quelle che lo Stato versa nelle casse dell’U.E, vengono restituite parzialmente o totalmente ai produttori che nel corso dell’anno hanno pagato il prelievo supplementare, secondo criteri prestabiliti.
 Il sistema sanzionatorio per le produzioni in esubero ha generato una molteplicità di adempimenti per i produttori e gli acquirenti di latte, che risultano difficili da gestire nella fase applicativa.
Per rendere maggiormente comprensibile il regime delle quote latte si riportano di seguito i punti maggiormente salienti relativi agli adempimenti degli acquirenti e a quelli dei produttori. Per maggiori approfondimenti della materia  vengono riportati anche i link relativi alla normativa comunitaria e a quella nazionale.
24 aprile 2015 - Avviso pubblicazione D.M. 7 Aprile 2015, n. 2337 - Dichiarazioni obbligatorie nel settore del latte e dei prodotti lattiero caseari.
20 marzo 2015 - Regime quote latte - Pubblicazione Elenco Ditte Acquirenti Attive al 4/03/2015. Allegati :AVVISO e Elenco Ditte Acquirenti Aggiornato.
24 giugno 2014 - Regime Quote Latte - Revoca delle quote per mancata realizzazione della percentuale minima del quantitativo di riferimento individuale. Allegati: avviso e nota del Ministero.
29 maggio 2014 - Regime quote latte prelievo della campagna 2013/2014.

14 marzo 2014 - Regime Quote Latte - Decreto di approvazione e graduatorie definitive per l'assegnazione delle quote latte disponibili nella riserva regionale.

05 dicembre 2013 - Avviso Quote Latte - Rateizzazioni L. 119-03.
15 ottobre 2013 -  AVVISO: Elenco Acquirenti riconosciuti campagna 2013/2014 ed Elenco Acquirenti revocati campagna 2013/2014.
04 giugno 2013 - Quote latte - L'Agea ha comunicato che non si verificato un esubero nazionale, pertanto viene meno il presupposto previsto dalla norma comunitaria per il pagamento del prelievo. Documenti allegati: avviso e nota Agea.

29 maggio 2013 - Quote latte - decreto di approvazione e graduatorie provvisorie per le assegnazione delle quote latte diisponibili nella riserva regionale.

Avviso per i produttori di latte vaccino della regione Sicilia
Elenco acquirenti aggiornato al 1° aprile 2012
Adempimenti dei produttori  
Adempimenti degli acquirenti
Normativa comunitaria
Normativa nazionale
Indirizzi utili

 

 

   :: Area interna ::
Sito web PSR Sicilia 2007-2013 Homepage Sito Regione Siciliana