Agricoltura
Misure comunitarie
PSR 2007-2013
Condizionalità P.A.C.
Faunistico venatorio
Bandi
Area interna
Uffici
Foreste
Corpo forestale
Ufficio speciale A.I.B.
Dipartimento
Azienda
Sala stampa
Biblioteca F. Basile
Fiere agroalimentari
Normativa
LInk utili
Servizi agli utenti
Ufficio Relazioni con il Pubblico
  Ufficio Relazioni Pubblico
La Condizionalità della PAC

La Condizionalità della Politica Agricola Comune (PAC) è una delle principali novità introdotte a seguito della riforma della PAC, approvata con Reg. (CE) n. 1782/03.
    Essa ha interessato tutti gli agricoltori che a partire dal 1 Gennaio 2005 hanno beneficiato dei finanziamenti comunitari previsti dall’Unione Europea attraverso la PAC; a partire da tale data, tutti gli agricoltori erano tenuti ad assicurare il rispetto di diversi impegni di corretta gestione agronomica dei terreni, salvaguardia dell’ambiente, salute pubblica e degli animali e benessere animale.
   Il mancato rispetto degli adempimenti previsti dalla normativa vigente comporta l’attivazione di un meccanismo di riduzione dell’insieme dei pagamenti diretti a cui ciascun agricoltore avrebbe diritto.
   Gli impegni da rispettare sono divisi in due grandi categorie:

> Criteri di Gestione Obbligatori (CGO) – Disposizioni di legge indicati nei decreti attuativi come “Atti”, già in vigore e derivanti dall’applicazione nazionale e regionale di corrispondenti norme comunitarie;

> Buone Condizioni Agronomiche ed Ambientali (BCAA) – Indicate nei decreti attuativi come “Norme”, stabilite a livello nazionale e regionale, per garantire i quattro obiettivi prioritari fissati dall’Unione Europea che sono:
1.    Protezione del suolo con misure idonee;
2.    Mantenimento dei livelli di sostanza organica del suolo mediante opportune pratiche;
3.    Protezione della struttura del suolo mediante misure adeguate;
4.    Mantenimento di un livello minimo dell’ecosistema e conservazione degli habitat.

    A partire dall’anno 2005, il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali ha emanato, uno per ciascun anno,un Decreto nazionale che prevede l’elenco completo dei CGO e BCAA da rispettare per l’anno successivo, dando la facoltà alle singole Regioni di emettere analoghi provvedimenti regionali di recepimento in modo da adattarsi meglio alle caratteristiche del proprio territorio.
La Regione Siciliana ha provveduto ad approvare le norme regionali di CondizionalitÓ della PAC con specifici Decreti del Dirigente Generale del Dipartimento Interventi Strutturali dell’Assessorato Agricoltura e Foreste, prevedendo in dettaglio gli adempimenti  da rispettare nel territorio di competenza, che si trovano elencati nella sezione riservata alla normativa regionale.

Questa sezione è stata divisa in tre parti:

Normativa Comunitaria

Normativa Nazionale

Normativa Regionale



 
 
 
 
 
 
 

   :: Web Design ----- Feedback ::
Sito Regione Siciliana Homepage Sito web PSR Sicilia 2007-2013