venerd́ 24 novembre 2017
Do you speak english? Parli italiano?
RICERCA
Inserisci il testo da ricercare nella casella di seguito, seleziona il tipo di logica per parole multiple.
 or   and
LINK ACCESSIBILITÁ
IL DIPARTIMENTO
LE ATTIVITÁ
I SERVIZI ONLINE
MAPPA DELLE RISERVE
CARTOGRAFIA DIGITALE
Cartografia digitale
Tramite quet'area è possibile consultare le mappe della banca dati che raccoglie cartografie di base a varia scala, ortofoto digitali a colori, livelli informativi relativi alle aree protette in regione, alle riserve naturali direttamente gestite, e specifici del demanio forestale.
ACCESSIBILITÁ
Call CentreCos'è l'Accessibilitá
Con questo termine ci si riferisce ad un requisito di un particolare strumento (sito web o altro). Sta ad indicare che esso è stato progettato e realizzato apposta per essere usato da una gamma molto ampia di utenti.
A questo scopo, si devono seguire le regole stabilite dalla cosiddetta Progettazione Universale (chiamata anche Design for all) secondo cui le specifiche di un qualsiasi progetto devono sempre tener conto della varietá di esigenze di tutti gli utenti di quel particolare strumento.
L'accessibilitá ha un sistema di misurazione condiviso a livello mondiale.

L'accessibilitá di un documento web riguarda sia la sintassi che la semantica. La prima riguarda il codice con cui la pagina è scritta e puó essere verificata con l'aiuto di software, i cosiddetti validatori. La seconda ha a che vedere con il significato delle parole e puó essere controllata solo dall'uomo.

Disabilitá
Esistono diverse definizioni, quella piú corrente (di origine legislativa) fa riferimento alla incapacitá della persona di espletare autonomamente (anche se con ausili) almeno una delle attivitá fondamentali della vita quotidiana.
È importante sottolineare che tutte le definizioni anche quella fondamentale dell'OMS (si chiama ICF. International Classification of Functioning, Disability and Health.) parlano di disabilitá relativa, cioè di incapacitá di un individuo ma solo nella realtá in cui è collocato. L'individuo non è disabile, lo è una sua funzione e in una circostanza.

In ambito web, il concetto di disabilitá viene ampliato ai cosiddetti disabili tecnologici, cioè coloro che navigano in internet con versioni di browser vecchie. Nel caso in cui il loro browser dovesse visualizzare una pagina costruita con tecnologie recenti che non supporta, il navigatore sarebbe, in quella circostanza, in condizione di disabilitá.

Usabilitá
Secondo la ISO essa è "La efficacia, efficienza e soddisfazione con cui specificati utenti raggiungono specificati obbiettivi in particolari ambienti".
L'usabilitá è un termine generale che esprime l'efficacia di uno strumento, se, cioè, assolve bene o meno al compito per cui è stato progettato.
Riferito ad uno sito, l'usabilitá riguarda tutto ció di cui il sito è composto: contenuti, forma linguistica, tecnologie usate, elementi grafici, l'utente modello considerato, la facilitá nel trovare quello che uno sta cercando, l'organizzazione dei suoi contenuti. In altre parole, è una proprietá generale che lo rende piú o meno facile da navigare e usare.
L'accessibilitá, invece è una caratteristica ben precisa e interessa solo le tecnologie usate. L'usabilitá NON HA un sistema di misurazione condiviso a livello mondiale. Cionostante il w3c ha pubblicato delle linee guida che devono essere seguite se si vogliono creare siti usabili.

Tecnologie assistive
Sono quelle tecnologie che compensano le limitazioni funzionali, facilitano la vita indipendente e permettono alle persone disabili e anziane di realizzare il loro potenziale. Un esempio di tecnologia assistiva è un sito web accessibile.

Ausilio
Con ausilio invece si intende "uno strumento per la vita di ogni giorno"che puó essere utile a una qualunque persona nella vita quotidiana. Alcuni esempi si ausili sono: forchette, lavatrici, sedie a rotelle, scarpe ortopediche o meno, telefoni cellulari, computer e coś via.

Validatore
È un programma che analizza un sito e ne verifica la conformitá rispetto ad alcune norme. Esistono validatori che verificano la correttezza del codice html di un sito (e si chiameranno validatori-html) altri ne verificano l'accessibilitá (i validatori di accessibilitá).
Questi programmi possono condurre l'analisi "a distanza", cioè dopo averti chiesto l'indirizzo del sito da validare, lo analizzano e ne verificano la correttezza. Alla fine producono un rapporto finale.

Vediamo alcuni esempi:
Non bisogna dimenticare che l'accessibilitá non è un requisito che si acquisisce solo con una semplice validazione da parte di un software. Il software infatti puó controllare solo la sintassi html di una pagina ma non la semantica. L'accessibilitá, lo ricordiamo, riguarda entrambi questi aspetti.

Il portale del DRAFD e l'Accessibilità
Il portale del Dipartimento Regionale Azienda Foreste Demaniali (DRAFD), è stato progettato nel rispetto delle linee guida relative all'accessibilitá dei siti web (W3C) e secondo la normativa vigente (consultabile attraverso i link di fianco) e relativamente alla legge 9 gennaio 2004, n. 4. Le pagine del portale sono dinamiche ed utilizzano la tecnologia di scripting ASP su server IIS; le pagine visualizzate dall'utente, sono scritte in HTML 4.01 Strict. L'impaginazione è stata eseguita utilizzando i fogli di stile che rispettano la sintassi CSS 2.0.