sabato 25 novembre 2017
Do you speak english? Parli italiano?
NULLA OSTA
Pagina
   
La gestione delle riserve naturali in Sicilia può essere affidata alle Province Regionali, all'Azienda Foreste Demaniali della Regione Siciliana, alle Associazioni Ambientaliste e alle Università (art 20 Legge Regionale 14 del 1988). L'affidamento avviene con Decreto dell'Assessore al Territorio e all'Ambiente. L'Ente Gestore ha, tra i suoi compiti, quello di far rispettare il regolamento della Riserva che, oltre a contenere i divieti e le modalità d'uso, indica le attività consentite all'interno dell'area protetta.

Le attività consentite si possono dividere fondamentalmente in 3 categorie:
  • quelle consentite senza autorizzazione;
  • quelle consentite previa autorizzazione dell'Ente Gestore;
  • quelle consentite previa autorizzazione dell'Assessorato Territorio e Ambiente.
Ogni Riserva ha le sue caratteristiche ambientali e paesaggistiche ed un suo specifico regolamento. In questa breve guida sono indicate le tipologie più comuni, appartenenti alla categoria 2, per le quali è necessario il Nulla Osta rilasciato dall'Ente Gestore. Per ogni tipologia sono inoltre elencati i documenti che il richiedente deve allegare (in quattro copie) alla domanda.
Non sono state invece inserite le attività per le quali è prevista l'autorizzazione dell'Assessorato Territorio Ambiente sentito il parere del Consiglio Regionale per la Protezione del Patrimonio Naturale - C.R.P.P.N.- (categoria 3).

Qualora l'intervento ricada in un sito d'importanza comunitaria (SIC-ZPS) che ricomprenda in tutto o in parte la riserva, la documentazione va integrata con nº 2 elaborati di valutazione d'incidenza al fine di permettere all'Ente gestore di esprimere parere ai sensi dell'art. 5, comma 7 del Dpr. 357 del 8/11/1997.
Per una più completa visione di tutte le attività consentite all'interno di ogni area protetta, per i divieti e per le modalità d'uso si rimanda alla lettura dei singoli regolamenti e al Decreto del Dirigente Generale dell'Assessorato Territorio e Ambiente n° 638 del 7.9.2001.

Si ricorda inoltre che in tutti i casi l'inizio dei lavori è subordinato al possesso di ogni altra autorizzazione rilasciata da altri Enti preposti alla tutela di specifici vincoli sul territorio.

Competenze
Dipartimento Azienda Foreste Demaniali
È l'Ente Gestore delle Riserve e rilascia il nulla Osta dopo avere esaminato sia la documentazione che il parere fornito dall'Ufficio Provinciale Azienda Foreste Demaniali competente per territorio

Ufficio Provinciale Azienda Foreste Demaniali (UPA)
È l'Ufficio provinciale dell'Ente Gestore. Riceve la domanda di nulla osta, ne esamina la documentazione allegata, istruisce la pratica e ne invia copia all'Ente Gestore corredata da parere

L'Ispettorato Ripartimentale delle Foreste (IRF)
È l'organo provinciale competente per il controllo e la tutela del territorio.

Il Distaccamento Forestale (DF)
È l'organo periferico competente per il controllo la tutela e la vigilanza del territorio. Riceve dall'Ente Gestore la documentazione corredata del Nulla osta e vigila sull'applicazione delle disposizioni in esso contenute. Controlla altresì che la Ditta si in possesso di tutte le altre autorizzazioni necessarie.
Pagina