I L  S I T O  I N T E R N E T  È  I N  F A S E  D I  R I E L A B O R A Z I O N E


                                             

Museo archeologico regionale "Antonino Salinas"















IL MUSEO
PUBBLICAZIONI
EVENTI E MOSTRE
ATTIVITÀ DIDATTICA INFORMAZIONI

BIBLIOTECA
GALLERIA
STRUTTURA AMMINISTRATIVA
SITI DIPENDENTI

 


                



Sono visitabili le collezioni del piano terra nel nuovo allestimento espositivo secondo i seguenti giorni e orari di apertura:
dal martedì al sabato h 9,00-18,00 - ultimo ingresso ore 17,30;
domenica e festivi h 9,00-13,30 - ultimo ingresso ore 13,00;
lunedì riposo settimanale.



Dal 1° marzo 2018 è possibile acquistare il biglietto di ingresso presso la biglietteria del museo o tramite il link diretto www.coopculture.it.

L'Archivio Fotografico e l'Archivio Storico sono consultabili su richiesta.
E' prevista la possibilità di studi e ricerche sui materiali archeologici depositati nei magazzini, previa autorizzazione della Direzione.

La Biblioteca è aperta alla consultazione con i seguenti orari: lunedi, martedì, giovedì e venerdì h 9,00-13,00; mercoledì h 09,00-13,00 / 15,00-17,00.








Le archeologhe del Salinas vi raccontano una storia


 

Da martedì 9 giugno a venerdì 12 giugno, alle ore 15.00/16.00/17.00, durante la vostra visita al museo, una delle archeologhe del Salinas vi racconterà brevemente la storia di un'opera o di un reperto in esposizione e ne parlerà con voi accompagnandovi in un viaggio nel tempo.

 

Liniziativa è inclusa nel biglietto dingresso.

Vi aspettiamo!



Altri dettagli su Facebook



Quando le statue sognano / Opening

 

Dal 28 novembre 2019, grazie alla mostra in due capitoli "quando le statue sognano" – curata da Caterina Greco,  Direttrice del Museo Archeologico del Museo Archeologico Regionale "Antonino salinas" di Palermo ed Helga Marsala, critica d'arte - e a una serie di prossimi eventi collaterali, racchiusi dal sottotitolo "frammenti di un museo in transito", vengono temporaneamente restituiti al pubblico alcuni spazi di questo luogo straordinario, che riapriranno definitivamente solo al termine dei lavori di imminente riallestimento.

 Gli Artisti: Guido Bisanti [108], Alessandro Roma e Fabio Sandri
con la partecipazione di Ferdinando Scianna
 Project Room, interludi #1: Roselena Ramistella
 Direttore creativo per la comunicazione: Mimmo Rubino [Rub Kandy]

 
Inaugurazione ore 19:30


Documenti di storia ebraica dalle collezioni del Museo Salinas


 Nella ricorrenza del Giorno della Memoria il Museo Salinas presenta una selezione di beni delle proprie collezioni - archeologici, numismatici e libri antichi - che raccontano alcuni capitoli della storia ebraica in Sicilia e attestano il fiorire di studi dedicati alla presenza degli ebrei nell’Isola , maturati anche in concomitanza con i rinvenimenti archeologici avvenuti tra Otto e Novecento.

 La storia delle comunità ebraiche di Sicilia è una storia millenaria, inizia in età romana e finisce tra il 1492 con l’editto d’espulsione e il 1493 con la partenza degli ultimi ebrei. Di questa lunga storia restano poche tracce materiali. Non è un caso. L’esiguità della documentazione è l’esito di espropriazioni, distruzioni e di un lungo oblio che ha tentato di dissolvere la memoria di una comunità vitale e feconda della società siciliana.

 Pur nella loro esiguità, oggetti e documenti sono testimonianze di un passato che provoca il nostro presente, pone domande e sollecita interpretazioni nella ricerca di significati e valori su cui costruire l’impegno di donne e uomini protagonisti del nostro tempo.



Evento Facebook


PROROGATA FINO AL 29 MARZO 2020





Palermo Capitale del Regno - presentazione del libro



 “Palermo Capitale del Regno. I Borbone e l’archeologia a Palermo, Napoli e Pompei”, oltre ad essere il catalogo dell’omonima mostra svoltasi al Museo Salinas da dicembre 2018 a giugno 2019, è un libro che condensa i molteplici aspetti di un periodo storico che, certamente, ha avuto effetti importanti anche per la storia del Museo di Palermo e, più in generale, per la tutela e la conoscenza del patrimonio storico-archeologico.

 I numerosi e densi saggi dei diversi studiosi hanno affrontato tematiche di vario genere e messo in evidenza l’efficacia della politica culturale del regno borbonico, offrendo uno spaccato delle ricerche avviate dai sovrani di quella dinastia nelle città dell’area vesuviana.

 Per il Museo è stata anche l’occasione per ricontestualizzare opere straordinarie quali il Satiro versante da Torre del Greco e il gruppo bronzeo di Eracle e la cerva da Pompei, ricongiunte ai rispettivi originari contesti di Pompei e di Villa Sora.

 Dopo l’introduzione di Caterina Greco, ne discuteranno, insieme alla curatrice della mostra e del volume Francesca Spatafora e alla presenza di alcuni altri autori, Maria Concetta Di Natale, Massimo Cultraro e Antonino Giuffrida.







Foibe di Sharon Ritossa

opening mostra  Giorno del Ricordo



 Dopo aver partecipato, con un’esposizione di documenti antichi, al programma di eventi sulla Shoah e la cultura ebraica, in occasione del 27 gennaio, ‘Giorno della Memoria’, il Museo Salinas continua questo viaggio tra gli anni feroci di metà secolo scorso: stavolta con un progetto espositivo di Sharon Ritossa, in una chiave tutta contemporanea. Le due mostre si connettono dunque nel segno della memoria e della custodia del sapere, contigue negli spazi oltre che negli spunti di partenza.

 L'iniziativa pensata per le celebrazioni del 10 febbraio, “Giorno del Ricordo” dedicata alle vittime delle Foibe e al massacro che si consumò in due ondate storiche (autunno del 1943 e primavera del 1945) nelle ex Province italiane in terra jugoslava: territori storicamente contesi, etnicamente misti, teatri di violenze, negazioni identitarie, tensioni e processi di repressione.

 Lunedì 10 Febbraio alle 17:00 l’inaugurazione sarà preceduta da un talk dal titolo “Foibe, l’eccidio invisibile. Indagini tra paesaggio e potere”. Introduce Caterina Greco, direttrice del Museo archeologico Salinas; intervengono: Sergio Alessandro, dirigente generale del dipartimento dei Beni culturali, Helga Marsala, curatrice della mostra, Sharon Ritossa, artista e Ignazio Buttitta, docente universitario e antropologo.







Entrambi gli appuntamenti sono ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.


Donne in amore 2020

Donne in amore riparte! Eccoci di nuovo qui con un fine settimana interamente dedicato alle eroine del mondo classico al Museo Salinas.

Sabato 1 febbraio, ore 18:00  “Elena di Sparta: le tortuose vie dell’eros”

Matteo Nucci racconta Elena

“La più bella fra le donne mortali nacque a Sparta - dice Nucci - la tradizione però la ricorda spesso come Elena di Troia perché a Troia Elena si recò, seguendo il suo amante Paride e dando origine alla famosissima guerra. Tuttavia, dopo i racconti straordinari dell’Iliade, noi, all’inizio dell’Odissea, ritroviamo Elena di nuovo a Sparta. È tornata a casa con Menelao e vive una vita di apparente felicità coniugale. Cosa è successo?

Come è possibile che il terribile tradimento sia stato perdonato?

Domenica 2 febbraio, ore 11:00  “Calipso, o del ricatto d'amore"

 Andrea Marcolongo, autrice del best seller "La lingua geniale", racconterà la bellissima ninfa Calipso, la figlia di Atlante che accoglie (e trattiene) Ulisse naufrago e disperato nell’isola di Ogigia.

“Da sempre narrata come l’archetipo della donna innamorata e brutalmente abbandonata da Odisseo - dice Marcolongo - Calipso è forse l’eroina omerica più misteriosa - al pari della sua isola, mai identificata con certezza sulle mappe. La chiave è contenuta nel suo nome, che discende dal verbo greco kaluptein, “nascondere”, “celare”. L’offerta dell’immortalità da parte di Calipso è gesto disperato oppure brama di possesso, è dono oppure ricatto?”

 Evento Facebook




Siciliano per cultura

Presentazione libro



 Il racconto appassionato di un’esperienza di governo sul Patrimonio materiale e immateriale della Sicilia attraverso lo sguardo consapevole di una Comunità di “siciliani per cultura” che affiancarono l’autore in una stagione particolarmente feconda.

 La Sicilia, il SudEst, Siracusa, il Patrimonio Unesco, la tutela della Bellezza e del Paesaggio come Stella Polare. Una chiave di lettura originale e controcorrente dell’Autonomia Siciliana sulla governance dell’Heritage.

 Introduce Caterina Greco, modera Fulvia Toscano

 Discuteranno con l’autore Valeria Li Vigni Tusa, Pino Grado e Marco Salerno

 Fabio Granata vive a Ortigia. Attualmente assessore alla Cultura e al Patrimonio Unesco di Siracusa; è stato parlamentare nazionale e Vicepresidente della Commissione Antimafia e Vicepresidente della Regione Siciliana, assessore ai Beni culturali, al Turismo e alla Pubblica istruzione.

 Protagonista di battaglie ambientali e culturali, ha innovato la legislazione regionale siciliana istituendo la Soprintendenza del mare, il sistema dei parchi archeologici e il piano paesaggistico regionale. Artefice dei riconoscimenti Unesco del Val di Noto e di Siracusa-Pantalica, ha ideato il Distretto del Sudest.

 





Futuro. Politiche per un diverso presente

Presentazione libro di Maurizio Carta



  Nel libro Maurizio Carta racconta l’Italia mediana che non si arrende, un Sud che resiste e innova, città siciliane pregne di comunità resilienti, università aperte che tornano a formare persone libere e arcipelaghi creativi che non accettano un presente in declino ma agiscono per aprire le porte all’adiacente possibile, una sorta di futuro ombra, più interessante, più felice, che aleggia ai margini o negli interstizi dello stato attuale delle cose.

Il 10 gennaio alle ore 18:00 discuteranno con l'autore Caterina Greco - Museo Salinas e Marco Romano - Giornale di Sicilia





Ingresso gratuito







Il potere delle lacrime nel mondo antico

Presentazione libro

"Les larmes de Rome. Le pouvoir de pleurer dans l’Antiquité" di Sarah Rey

 

 Le lacrime un tempo erano frequenti, tanto in pubblico quanto in privato. Nella Roma antica fornivano un ausilio imprescindibile all’uomo politico, erano l’arma preferita degli oratori e il mezzo con cui distinguersi dal volgo. Erano veicolo di presagi riguardanti il destino della città. Gli imperatori, il popolo, i senatori, i soldati piangono. I dibattiti pubblici, i processi, le ambasciate, tutto è pretesto per mostrare emozioni.

 


Saluti: Caterina Greco - Museo Salinas

 

Presentazione: Daniela Bonanno - Università di Palermo,  Alfredo Casamento - Università di Palermo, Daniela Motta - Università di Palermo

 

Sarà presente l'autore


Evento Facebook




Donne in amore | Molly, o l'invisibilità



 Enrico Terrinoni racconta l’eroina del capolavoro di James Joyce “Ulisse”. Letture di Daniela Macaluso.

 Sfidando il compromesso borghese che relegava spesso la donna a mera consumatrice di racconti in cui era relegata soltanto nelle periferie del narrato, con Molly Bloom Joyce mira a farci riflettere sulla centralità della donna nelle sorti dell’umano e sul suo ruolo di motore immobile, spesso invisibile, delle dinamiche sociali, sentimentali e artistiche”.

 Al termine dell'incontro Planeta Winery offrirà un bicchiere di vino.

 Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

 La rassegna è ideata e curata dalla giornalista Sara Scarafia, organizzata in collaborazione con il Museo Archeologico Regionale "Antonino Salinas" - Palermo e con il sostegno dell’azienda Planeta Winery e il supporto di CoopCulture.

Evento Facebook



Donne in amore | Elizabeth Bennet: una ragazza contemporanea

 

 Nadia Terranova racconta l’eroina di Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen. Letture di Daniela Macaluso.

 “Come si diventa adulti fra orgoglio e pregiudizio? Cosa ne è dell'amore che delude le nostre aspettative, sbaraglia i nostri preconcetti, illumina il futuro di un colore diverso da quello che avevamo previsto? Elizabeth Bennet è un'ingenua idealista, un'insopportabile ottusa o solo una ragazza che deve ancora crescere? Proveremo ad attraversare tutte queste domande intorno a uno dei classici più famosi degli ultimi due secoli, per approdare a quella verità complessa che lo rende ancora attuale e amatissimo”.

 Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

 La rassegna è ideata e curata dalla giornalista Sara Scarafia, organizzata in collaborazione con il Museo Archeologico Regionale "Antonino Salinas" - Palermo e con il sostegno dell’azienda Planeta Winery e il supporto di CoopCulture.




Grand Opening della Mostra Immaginario Arabo-Normanno

 

 

 Si terrà dal 13 dicembre al 5 gennaio presso il Museo Archeologico Regionale "A. Salinas" la mostra del Contest “Immaginario Arabo-Normanno. Un patrimonio di storia e cultura".

 

 Venerdì 13 dicembre, alle ore 10.00, alla presenza del presidente del comitato di pilotaggio, il prof. Leoluca Orlando, ci sarà la premiazione dei vincitori delle categorie in gara. I vincitori saranno scelti da una giuria nominata appositamente.


Evento e mostra gratuiti



Evento Facebook






Processo al successo del caso letterario "I Leoni di Sicilia"



Cosa succede quando una giovane insegnante di sostegno pubblica un romanzo che diventa in pochi mesi il caso letterario dell'anno?

 Enrico del Mercato, capo redattore di la Repubblica - Palermo, intervista Stefania Auci, autrice del best seller "I Leoni di Sicilia" per conoscere il dietro le quinte del successo letterario, con oltre 200.000 copie vendute, tradotto in tutto il mondo (dagli Stati Uniti alla Germania, dalla Francia alla Spagna) e prestissimo in tv con una serie firmata RAI.

Sabato pomeriggio nella splendida cornice dell'agorà del Museo Salinas, sarà occasione per riflettere sul romanzo, sull'epopea dei Florio e sugli anni ruggenti di una Sicilia dimenticata.

 Come nei processi ci saranno delle testimonianze per aiutare il giudice/giornalista: interverranno Vittoria Casa, già dirigente scolastico, oggi componente della commissione cultura della Camera dei deputati, Letizia Casuccio, direttore di CoopCulture e l'avvocato Nino Caleca.

 
Ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Evento Facebook




Sciascia oltre Sciascia, la lezione che resta


 Cosa resta di Sciascia a trent'anni dalla morte. E' il tema del convegno organizzato dalla redazione di Repubblica Palermo che allo scrittore ha anche dedicato un Album che uscirà lo stesso giorno del convegno, il 20 novembre.

 Alle 18:00 il saluto iniziale di Caterina Greco, direttore Museo archeologico regionale Salinas

 Intervengono:

Stefania Auci, scrittrice

Gianni Puglisi, rettore dell'Università Kore di Enna e professore emerito di Letterature Comparate

Gaetano Savatteri, scrittore e giornalista

Salvatore Ferlita, critico letterario

Coordina il dibattito Enrico Del Mercato, caporedattore di Repubblica Palermo.

Letture a cura di Daniela Macaluso e Umberto Cantone.


Alla fine del dibattito un bicchiere di vino delle Cantine Planeta Planeta Winery


Donne in amore

“Jane Eyre e Bertha, due eroine tra la brughiera e i Caraibi”




 Sabato 16 Novembre alle ore 18:00 la scrittrice Elena Stancanelli racconterà l’eroina di Charlotte Brontë, la Jane Eyre dall’intelligenza brillante diventata un’icona della letteratura. Ma non solo. Stancanelli racconterà anche Bertha, la moglie pazza di Rochester, che più di un secolo dopo la scrittrice caraibica Jean Rhys tirò fuori dalla soffitta per farla diventare protagonista de “Il grande mare dei Sargassi”.

 Le storie delle due eroine tra i Caraibi e la brughiera saranno cucite dalle musiche originali di Serena Ganci.

 Al termine dell'incontro Planeta Winery offrirà un bicchiere di vino.


Evento Facebook






Palermo islamica, un racconto di ceramiche


 

La conferenza di Viva Sacco, introdotta da Caterina Greco e Stefano Vassallo [Museo Salinas], farà vedere alcune tra le prime ceramiche invetriate e dipinte prodotte in Sicilia. 

Verrà esposto  come le produzioni di Palermo venissero esportate nel Mediterraneo ma anche come a Palermo, alla fine del X secolo, giungessero ceramiche dall’Egitto e dalla lontana Cina.

 Verranno comunicate anche le nuove scoperte sui contenuti delle anfore siciliane e in particolare sull’esportazione del vino. La ceramica ci mostrerà così una grande capitale del Mediterraneo islamico, con una popolazione variegata e composita, e ci racconterà, senza preconcetti, la storia di un altro medioevo.


Mercoledì 13 Novembre 2019 ore 17:30


Evento Facebook




Archeologia dello zucchero in Sicilia: produzione e consumo


 

Come cambiano le nostre abitudini alimentari? E le tecniche e gli strumenti di produzione degli alimenti che effetti hanno sulla nostra dieta, sulla nostra vita, sulla società?

 Roberta Mentesana, ricercatore dell’Università di Barcellona, si è fatta queste domande quando ha cominciato a studiare la produzione dello zucchero in Sicilia tra l’XI e il XVI secolo. Largamente diffuso e considerato oggi un pericolo per la salute, in passato lo zucchero era una sostanza preziosa, che ha cambiato totalmente la cultura culinaria, la società e l’economia dell’Europa medievale.

 Mercoledì 6 Novembre 2019 alle  ore 17.30 Caterina Greco, direttore del Museo Salinas, introdurrà la conferenza.






Le Vie dei Tesori

Visite e brunch in musica al Salinas

 In occasione delle Le Vie dei Tesori domenica 3 Novembre resteremo eccezionalmente aperti anche nel pomeriggio, con ultimo ingresso alle ore 17:30. L'ingresso sarà gratuito tutto il giorno.
 
Alle ore 11:00 Caterina Greco, direttore del Museo Archeologico Regionale "Antonino Salinas" - Palermo, vi guiderà tra le sale del più antico museo pubblico della Sicilia
.

Le altre visite, a cura del personale specializzato di CoopCulture, avranno i seguenti orari:

ore 10:00 - 12:00 - 15:00 - 16:00 - 17:00
Partecipazione alle visite guidate con coupon Le Vie dei Tesori.
 
Dalle 12:30 appuntamento al Cafe Culture del Museo per un gustoso brunch in musica, sulle note della The Bluebrass Company che propongono un repertorio fatto di classici del pop degli ultimi 40 anni, reinterpretati in chiave folk, country, rag e bluegrass.

Partecipazione gratuita al concerto, fino ad esaurimento posti disponibili.

Evento Facebook


 

Le Vie dei Tesori

La necropoli punica di Palermo

 
Dalle ore 10:00 del 1 Novembre è visitabile la necropoli punica presso la Caserma Tukory (Corso Calatafimi 90A), dove in un ampio lembo sono ben rappresentati i vari rituali e le tipologie di tombe come, ad esempio, la sepoltura di una bambina di cinque anni deposta all'interno di un sarcofago con un amuleto al collo e accanto gli unguentari e i vasi per il banchetto funebre.

Il sito sarà visitabile dal 1 al 3 Novembre dalle ore 10:00 alle 16:30

Evento Facebook




La Festa dei morti al Salinas


  Sabato 2 Novembre doppio appuntamento, per grandi e bambini, in occasione della ricorrenza dei defunti.

”Un viaggio nell'Ade"

ore 11:30
visita tematica per adulti
 
"Pupi di zucchero"
ore 16:30
visita gioco per bimbi dai 4 ai 10 anni

 




Donne in amore. La costruzione della bambina perfetta

 
 Donne in amore, una rassegna letteraria ideata e curata dalla giornalista Sara Scarafia, che ruba il titolo a un capolavoro di D.H. Lawrence, e porta a Palermo scrittori e scrittrici a parlare di letteratura attraverso il racconto delle eroine, architravi del romanzo.

Che cos’è l’infanzia? I bambini sono tutti innocenti?
“La costruzione della bambina perfetta” è il racconto di Miss Havisham e della figlia Estella, personaggi indimenticabili del “Grandi speranze” di Charles Dickens, fatto dalla scrittrice e sceneggiatrice Teresa Ciabatti. «La mia ambizione di scrittrice è sempre stata quella di scrivere storie dalla parte di Estella. I bambini non sono innocenti, ma anche maliziosi e cattivi e questo è affascinante» dice Ciabatti che ha messo “Grandi speranze” in cima all’elenco dei libri della sua vita.

 
Al termine dell'incontro Planeta Winery offrirà un bicchiere di vino.

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.




Festival Letterature Migranti | Viaggio alle origini d’Europa

 

Anche per l'edizione 2019 il Museo Salinas sarà al fianco del Festival delle Letterature Migranti con il progetto "Il Salinas per la città", in collaborazione con CoopCulture.
  Ormai da anni la nostra istituzione ha stretto con il FLM una fruttuosa e proficua sinergia.    Quest’anno il museo ospiterà molti degli incontri della rassegna, dai laboratori per i più piccoli ai dibattiti ai momenti di confronto con i nomi più significativi del programma, diventando ideale cuore pulsante della manifestazione.

Due i temi: "Ultimanza" e "1492/1942", cinque le sezioni: letteratura, arti visive, cinema, teatro e musica.
"Ultimanza" prova a definire un'epoca che rischia di bruciare le risorse vitali del pianeta e di interrompere i processi di trasmissione culturale.
"1492/1942" sono date cruciali. Nel 1492, Ferdinando e Isabella, sovrani di Spagna e di Sicilia, emanano l'editto di espulsione degli ebrei dal Regno. Nel 1942 un gruppo di gerarchi nazisti mette a punto la "Soluzione finale" del problema ebraico.

 
Programma del Festival Letterature migranti

Evento Facebook




Il diritto alla felicità. Da Platone a Di Maio
Salvatore Nicosia

 Sulla bocca di odierni uomini politici sentiamo risuonare spesso la parola “felicità”, status che i governanti sono chiamati ad assicurare ai governati.

  Non contentezza, agio, serenità, benessere, ma proprio “felicità”:  l’eudaimonìa nella quale Platone identificava il connotato fondamentale e necessario di una società giusta e affidata al giusto governo dei filosofi.



Conferenza Mercoledì 9 ottobre ore 18:00

 

Saluti Caterina Greco, direttore Museo Salinas
Presiede Giovanni Ruffino, presidente Classe Scienze ANSLA
Relatore Salvatore Nicosia






Le persone e le cose

Presentazione del libro di Aldo Accardi


 Sulle nuove strategie di comunicazione discuteremo nell'agorà del Museo Archeologico Regionale "Antonino Salinas" – Palermo insieme a:

Caterina Greco, direttore del Museo Salinas

Aldo Re Da Accardi, museologo, professore Università Telematica San Raffaele Roma

Andrea Sciascia, direttore del Dipartimento di Architettura Università degli Studi di Palermo

Daniele Jalla, storico e museologo, ICOM Italia


La Cantina Antonello Cassarà offrirà un calice di vino.

 Martedì 8 ottobre 2019 ore 17,30

Evento Facebook




 RIPENSARE L'UMANO PER ABITARE LA GRANDE CITTÀ DELLE RETI

In co-organizzazione con il Museo Archeologico Regionale "Antonino Salinas" - Palermo

 

 Piero Dominici – Fellow della World Academy of Art & Science e Direttore Scientifico del Complexity Education Project, Università di Perugia.

Discussant: Simone Arcagni , Claudia Rosciglione – Università di Palermo.

 


Domenica 6 ottobre 2019 ore 17:30        

L’accesso all’Agorà avverrà da Via Bara all’Olivella 24.

 


A causa dei posti limitati, consigliamo di prenotarsi attraverso il modulo che trovate di seguito alla descrizione dei singoli eventi del festival sul sito https://www.efilosofie.it/evento/ripensare-lumano-per-abitare-la-grande-citta-delle-reti/







Le Vie dei Tesori. Visite e brunch in musica al Salinas

Quest'anno in occasione delle Le Vie dei Tesori, il Festival del Patrimonio culturale, resteremo eccezionalmente aperti anche nel pomeriggio, con ultimo ingresso alle ore 17:30.
L'ingresso sarà gratuito tutto il giorno.

Alle ore 11:00
Caterina Greco, direttore del Museo Archeologico Regionale "Antonino Salinas", vi guiderà tra le sale del più antico museo pubblico della Sicilia alla scoperta de #lestoriedituttinoi.

Le altre visite, a cura del personale specializzato di CoopCulture, avranno i seguenti orari: ore 10:00- 12:00 - 15:00 - 16:00 - 17:00

Partecipazione alle visite guidate con coupon Le Vie dei Tesori.

Dalle 12:30 Brunch in musica al CafeCulture, con il Viero Menapace Jazz Trio. Partecipazione gratuita al concerto fino ad esaurimento posti disponibili.


Brunch 13 € [bevande escluse]






INAUGURAZIONE DEL FESTIVAL DELLE FILOSOFIE 2019

In co-organizzazione con il Museo Archeologico Regionale "Antonino Salinas" – Palermo

 

Radici antiche: l’esercizio pubblico della ragione fra politica e filosofia dell’accoglienza con Emidio Spinelli – Professore ordinario di Storia della Filosofia Antica Università La Sapienza di Roma – Presidente della Società Filosofica Italiana.

Discussant: Francesca Piazza, Rosaria Caldarone – Università di Palermo.



Sabato 5 ottobre 2019 ore 15:30

 


A causa dei posti limitati, per l'inaugurazione la prenotazione è obbligatoria; ci si può prenotare attraverso il modulo che trovate di seguito alla descrizione dei singoli eventi del festival sul sito
https://www.efilosofie.it/evento/relazione-di-apertura-del-festival-delle-filosofie-2019/






La Pietra di Palermo, ultime ricerche e scoperte

Conferenza





 Massimiliano Nuzzolo
, Egittologo dell'Università Carlo IV di Praga e direttore del progetto di ricerca sulla “Pietra di Palermo” ci racconterà i risultati degli studi condotti con la sua èquipe sull’importante documento.
 La conferenza sarà introdotta da
Caterina Greco, direttore del Museo Salinas.


Mercoledì 25 Settembre alle ore 17:00

Ingresso libero

In occasione della Giornata Internazionale dei Musei, ecco gli eventi in programma al Museo Archeologico A. Salinas
Iole Bovio Marconi | Mostra fotografica e documentaria                                                 Chiara Minaldi Duo live al Museo Salinas   
                                              
      

 La terre est bleue comme une orange. Concerto, Mario Merz Prize                                Notte Europea al Museo 2019                                  Salinas by night



Palermo 𝐶𝑎𝑝𝑖𝑡𝑎𝑙𝑒 𝑑𝑒𝑙 𝑅𝑒𝑔𝑛𝑜

I Borbone e l'archeologia a Palermo, Napoli e Pompei

  Da Palermo Capitale del Regno a Palermo Capitale della Cultura:
una mostra racconta i Borbone e l’archeologia a Palermo, Napoli e Pompei.
Una storia che inizia nel 1734, quando Carlo di Borbone muove alla conquista del Regno di Napoli e del Regno di Sicilia sottraendoli alla dominazione austriaca; e si conclude nel 1860, con lo sbarco dei Mille a Marsala e il governo dittatoriale di Giuseppe Garibaldi che portò la Sicilia all’annessione al neonato Regno d'Italia.

2 dicembre 2018 – 31 marzo 2019
Prorogata fino al 30 giugno 2019




Evento Facebook
Clip


Parco dell'Oreto.
Polmone verde della città


  Mercoledì 30 gennaio alle 17 nell'Agorà del Museo si svolgerà un incontro per sensibilizzare l’opinione pubblica alle problematiche ambientali cittadine e, in particolare, a quelle connesse al fiume Oreto e al Progetto che lo individua come Parco.
 
Il progettato Parco dell'Oreto sarà in futuro una caratteristica oasi verde della città ed un nuovo e inaspettato percorso naturalistico urbano.



Ingresso libero



Evento Facebook



Inclusione, Partecipazione, Crescita



 L’incontro di giovedì 31 gennaio prende le mosse dalla recente pubblicazione di due raccolte di saggi e articoli sulle tematiche dei beni culturali che negli ultimi anni hanno tenuto vivo l’interesse intorno al nostro patrimonio storico-artistico, partendo dalla difficile stagione delle riforme








Evento Facebook
Venia Dimitrakopoulou.
Futuro Primordiale - Materia

 Giovedì 15 novembre, alle ore 18, inaugura al Museo Salinas di Palermo l'importante mostra personale “Venia Dimitrakopoulou. Futuro Primordiale - Materia”, a cura di Afrodite Oikonomidou e Matteo Pacini.
 La mostra palermitana è la prima tappa della “Trilogia Italia” un unico percorso espositivo che evidenzia la tematica propria di tutta la produzione della scultrice greca. Il dialogo continuo tra il passato e il presente, viene declinato con un sottotitolo specifico per ciascuna delle tre mostre: a Palermo “Materia”, a Torino “Logos” e a Trieste “Suono”.

Per l'inaugurazione l'ingresso sarà libero

Press kit
Evento Facebook



Festival della Parola

 Il giorno 16 al Museo Salinas, alle ore 17, ci sarà un viaggio nella macchina del tempo: dalle epigrafi alle emoticon.


 Gli antichi greci usavano le epigrafi come noi oggi usiamo i social. La mafia ha sempre usato un suo codice e un altro ne ha inventato Andrea Camilleri nel suo leggendario commissario Montalbano. Il linguaggio, infatti, cambia e il suo percorso racconta la storia dell’uomo.

 A quest’evoluzione è dedicato il Festival della Parola, la manifestazione promossa dall’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, che dal 14 al 23 novembre, si svolgerà in alcuni musei siciliani.



EVGENY ANTUFIEV
When art became part of the Landscape. Chapter I

Dal 16 giugno a 4 novembre 2018

  La ricerca di Antufiev si ancora a iconografie simboliche di culture arcaiche. Le superfici ossidate e/o invecchiate delle ceramiche, delle fusioni e dei legni intagliati evocano antiche scoperte e appaiono come un "dono" rinvenuto nel paesaggio divenendo parte della Natura stessa.
  Identità ibride, capaci di generare assonanze tra mondi e epoche differenti, filtrate dalla cultura visiva del suo paese di provenienza (la Siberia) e dalla tradizione artigianale russa nel trattamento dei materiali.
  Il percorso espositivo si sviluppa al piano terra dell’edificio fino all’Agorà in cui le opere di Antufiev aprono un dialogo con i reperti e artefatti del museo.
  La mostra, a cura di Giusi Diana, è organizzata dall’Assessorato Beni Culturali della Regione Sicilia, dal Museo Salinas in collaborazione con la Collezione Maramotti ed è stata inserita negli Eventi Collaterali di Manifesta 12. 





PORTOSALVO

  Il 18 Ottobre alle 18.15, nell'ambito del "Festival delle Letterature Migranti/il Salinas per la città" verrà presentato - per la prima volta al pubblico - il corto documentario "Portosalvo" realizzato da Giusi Garrubbo, musiche di Salvo Ferrara.

 Alla conversazione, che precederà la proiezione, parteciperanno Francesca Spatafora, Direttore del Museo Salinas, Eliana Romano, Preside dell'IISS “Francesco Ferrara” di Palermo, Maurizio Ardizzone referente alternanza scuola/lavoro e gli studenti della III T coinvolti nel progetto protagonisti del racconto per immagini prodotto dal Museo.

 Un progetto, Portosalvo, che partendo dal tema del viaggio e della commistione culturale rappresentata dalle opere e dagli oggetti approdati nella nostra antica Istituzione, ha inteso fare emergere in maniera forte l'equazione tra la Sicilia come terra di accoglienza e il Museo Salinas come luogo di arrivo e di incontro di un patrimonio che, seppure strappato al suo contesto originario, viene restituito alla collettività.

Ingresso libero

               FLM/il Salinas per la città, tutti gli appuntamenti

Evento Facebook                                       Trailer 





“Giornata Nazionale delle Famiglie
al Museo”


Vogliamo una giornata in cui tutta la famiglia si ritrovi assieme al museo per godere dell'arte di altri tempi, per scoprire il territorio in cui vive e le sue tradizioni, per imparare divertendosi, per crescere confrontandosi con gli altri

 

 Anche quest'anno il Museo archeologico di Palermo aderisce alla "Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo" che si svolgerà domenica 14 ottobre.

 L’evento è finalizzato ad avvicinare le famiglie ai musei attraverso attività che vedono coinvolte numerose Istituzioni del territorio nazionale. Il Polo museale nel condividere questa iniziativa patrocinata dal MiBACT, ha organizzato una piccola esposizione di reperti, dal titolo “Piccolo ma prezioso”, riferendosi al tema di F@MU 2018, che ogni anno seleziona un argomento specifico su cui articolare i percorsi proposti. Nella mattinata del 14 ottobre, un archeologo guiderà i visitatori  all’interno delle sale alla scoperta dei piccoli tesori.

La mostra, che include anche una inedita esposizione di volumi antichi databili a partire dal Cinquecento, è allestita nella saletta video del Museo Archeologico e proseguirà lungo l’attuale percorso espositivo, dove la selezione dei “piccoli e preziosi oggetti” sarà contraddistinta dall’ apposito logo dell’iniziativa.




www.famigliealmuseo.it/ 





LA PIETRA DI PALERMO
L'Antico Egitto fra Mito e Realtà

 
  Il 19 settembre alle 17:00 nel Bookshop del Culture Concept Store al Museo Salinas, dopo l'introduzione di 
Francesca Spatafora, Massimiliano Nuzzolo dell’Università Carlo IV di Praga, Direttore della Missione Archeologica di Abusir in Egitto, illustrerà le nuove scoperte sulla cosiddetta “Pietra di Palermo” fatte grazie all’aiuto di una nuova metodologia di analisi e riproduzione fotografica tridimensionale chiamata RTI.

  Nel corso della conferenza - per la prima volta - verranno resi noti i risultati di questa ricerca nonché i possibili ulteriori sviluppi di queste indagini.


Ingresso libero



SALINAS BY NIGHT


    Un'occasione speciale per vivere il Museo di notte con la visita guidata alla scoperta dei capolavori del Salinas.    

 Un archeologo condurrà i partecipanti tra le importantissime collezioni e materiali archeologici conservati nel Museo e provenienti da vari siti siciliani, tra cui le famose metope dei Templi selinuntini, definito il più importante complesso scultoreo dell’arte greca d'Occidente.

  Inoltre, l'apertura del Culture Concept Store offrirà ai visitatori la possibilità di una piacevole sosta tra il cafe e il bookshop.


Modalità di partecipazione

€ 10.00 ingresso e visita guidata
€ 5.00 under 18

dalle ore 19 alle 24
ultimo ingresso alle ore 23







Evento Facebook







NYSFERATU – SYMPHONY OF A CENTURY


 Sbarca a Palermo NYSFERATU, film di animazione della durata di 65 minuti, concepito e realizzato da Andrea Mastrovito, con oltre 30.000 disegni prodotti insieme a 12 fra i migliori allievi dell’Accademia di Belle Arti G. Carrara di Bergamo e dell’Accademia di Belle Arti di Brera. Un progetto che fonde arte, cinema, letteratura, pratica del disegno e scienza del montaggio cinematografico, sguardo socio-politico e immaginario poetico-filosofico.

 L’ispirazione arriva dal film Nosferatu di Friedrich Wilhelm Murnau, capolavoro del cinema espressionista, uscito nel 1922 e a sua volta modellato sul Dracula letterario di Bram Stoker.

 Un film di Andrea Mastrovito Tour estivo con tre tappe istituzionali in Italia a cura di Lorenzo Giusti, Helga Marsala, Sergio Risaliti Bergamo | Firenze | Palermo Proiezione con sonorizzazione live di Bisan Toron (voce) e Simone Giuliani (piano) Via Crispi (ingresso da Via Filippo Patti).

Trailer





12 luglio  alle ore 21:15

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: urpmuseopa@regione.sicilia.it;

Ingresso libero (posti a sedere disponibili: 150)



 
NOSTOI/VIAGGI. PITTORE IN AFRICA
 
 Dal 31 maggio alle ore 19.00 sarà esposta per un lungo periodo nell'agorà del Salinas l'opera di Mario Merz "Pittore in Africa", enigma aperto dall’artista in una storica edizione della Biennale di Venezia (1984) quando la totale mancanza dell’Africa e dei suoi artisti alla kermesse lagunare interrogò Merz su “esisterà pure un pittore in Africa”.

 L'iniziativa costituisce il primo atto di questa speciale declinazione nata dalla collaborazione tra la Fondazione Merz e il Museo Salinas.

 Successivamente, si concretizzerà un collegamento concettuale e formale tramite l’esposizione, negli spazi della Fondazione Merz a Torino, di uno tra i reperti più rappresentativi del Museo Salinas durante il periodo della mostra dedicata a Mario Merz in programma dal 7 giugno al 16 settembre 2018.
   Nell’ambito e in collaborazione con la Settimana delle Culture 2018 il Museo Salinas inaugura la mostra “Dipinti, argenti e maioliche del Museo Nazionale di Palermo. Dalle collezioni all’arredo”.

   Vengono esposti al pubblico, per la prima volta dopo circa 70 anni, alcuni dipinti di varia cronologia, provenienti dalle collezioni storiche (principe di Belmonte, marchese Haus, marchesa di Torrearsa, Agostino Gallo, etc.) che nell’Ottocento andarono ad incrementare il Museo Nazionale; un gruppo di maioliche, frutto di donazioni e acquisti, provenienti per lo più da officine di Caltagirone; una sezione dedicata ad arredi sacri in argento, realizzati da argentieri siciliani in un arco cronologico che va dal XVII al XIX secolo; e infine quattro stipi in legno pregiato utilizzati come monetieri, eleganti contenitori di gioie e piccole preziosità.

   Si tratta di un'esposizione di opere storico-artistiche già facenti parte del patrimonio del Museo Nazionale di Palermo e rimaste presso l’antico edificio del Museo, sia a testimoni della ricchezza e varietà delle raccolte che avevano formato l’antico Museo, sia come elementi di arredo per una sede istituzionale che continuò la sua prestigiosa attività culturale, ospitando fino al 1987, oltre al Museo oggi intitolato a Antonino Salinas, anche gli uffici della Soprintendenza Archeologica per la Sicilia occidentale.






Progetto sociale “Mettiamo insieme i cocci”



  Il 14 marzo alle ore 16.30 saranno esposti fino a domenica 25 marzo in una sala del Museo alcuni vasi della Palermo punica, risalenti e circa 2.500 anni fa, ritrovati in frammenti e appena restaurati dai “ragazzi del Malaspina”.

Ingresso libero
Orario visite:
martedì-sabato ore 9.30-18.30
domenica ore 9.30-13.00
Lunedì riposo settimanale


Comunicato                                           Evento Facebook







Creare connessioni

Musei, territori e comunità




Workshop a cura di Francesca Spatafora













Giustiniano. Politica e legislazione nella transizione fra antichità e medioevo

 
Incontro su Giustiniano e presentazione del libro di Pierre Maraval "Giustiniano. Il sogno di un impero cristiano universale"


Venerdì 19 gennaio ore 16:30
Ingresso libero



Inaugurazione mostra
"The Match"

 
 Il 15 novembre alle ore 18 si inaugura la mostra “The Match” nata da una collaborazione tra l’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e Identità Siciliana e il British Museum di Londra.

 Per la prima volta verranno esposti e messi a confronto con le opere originali i disegni realizzati dai due giovani architetti, William Harris e Samuel Angell, che nel 1823 scoprirono le metope del Tempio C di Selinunte.

 La mostra sarà visitabile fino al 11/3/2018

 Ingresso libero

Orari: mar-sab: 9.30-18; Domenica e festivi: 9,30-13;
Lunedì: riposo settimanale





Evento Facebook                               Clip

     



IL MUSEO PUBBLICAZIONI EVENTI E MOSTRE
ATTIVITÀ DIDATTICA
INFORMAZIONI BIBLIOTECA GALLERIA STRUTTURA AMMINISTRATIVA