Dott. A. Mango di Casalgerardo

NOBILIARIO DI SICILIA

da Pulvirenti a Purci

 

Pulvirenti.

Un Giovan Battista Pulvirenti e Marziani, da Catania, con privilegio del 27 settembre 1762, ottenne il titolo di barone di Villa Feliciana; un Giuseppe, con privilegio del 13 novembre 1773, ottenne il titolo di barone di Santa Teresa e forse egli stesso fu proconservatore in Belpasso nel 1786-1804.

Arma: ?

indice

 

Pumo. – Un Filippo, con privilegio del 29 novembre 1702, ottenne il titolo di barone di San Saverio; un Antonino Pumo e Alliata fu proconservatore in Castronovo nel 1735 e capitano di giustizia nell’anno 1742-43; un Giuseppe Pumo e Alliata a 14 dicembre 1780 ottenne investitura del titolo di barone di Scordia e fu giurato di Castronovo negli anni 1787-88, 1801-802.

Arma: ?

indice

clicca per ingrandire

Purci o Pulici.

Il Galluppi la vuole originaria della Toscana, decorata della baronia di Ostuni, ecc. e nobile in Messina nel secolo XVI. Nella mastra nobile del Mollica troviamo annotato un messer Santoro.

Arma: di rosso a sei uccelli armellini d’argento, ordinati in cinta.

 

 

 

 

 

indice