Dott. A. Mango di Casalgerardo

NOBILIARIO DI SICILIA

da Wart a Wilding

clicca per ingrandire

Whart vedi Valdina.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

indice

 

Wilding.

Originaria di Germania. Un Giorgio, con real decreto del 18 ottobre 1822, ottenne concessione del titolo di principe che, poscia, con real decreto del 22 settembre 1835 ottenne di poter incardinare al predicato di Radali; un Ernesto, fratello del precedente, con rescritto del 27 aprile 1842, ottenne il riconoscimento del titolo di principe di Radalì, ottenne pure dal re Sassonia il titolo  di conte e il predicato di Köningsbrûck trasmessibile così ai maschi che alle femine, titolo e predicato che vennero riconosciuti dal re di Napoli, con rescritto del 20 marzo 1858. Con decreto ministeriale del 20 gennaio 1902 vennero riconosciuti i titoli di principe di Radalì, conte di Wilding e il predicato di Köningsbrûck a Ernesto Giorgio Wilding, di Augusto, di Ernesto.

Arma: partito al primo troncato: sopra d’argento a tre ghiande di verde, all’insù ordinate in fascia; sotto di rosso al tronco di melo d’oro reciso e sradicato, fogliato di tre pezzi a sinistra; al secondo, al ponte d’oro, merlato di tre archi fondato sulla campagna d’argento, sormontata da una corona d’oro, questa sormontata da due stelle d’argento.

Sostegni: due uomini selvatici, coronati e cinti di edera, tenenti ciascuno un pennone, banderuolato a destra d’argento, a sinistra di rosso.

indice