Eventi 2017

  • 15 ottobre

Giornata FAI d'Autunno.

La Biblioteca regionale “Giacomo Longo” di Messina, è la “biblioteca della città”, il luogo dove si conserva la memoria del territorio, degli avvenimenti e della società sedimentata nel tempo.
Ciò è evidente nella ricchezza dei suoi fondi librari, che conservano ad esempio la biblioteca del monastero del S. Salvatore, fondato da Ruggero II, costituita da 177 codici datati dal X al XVI secolo, uno dei rari casi in cui una raccolta libraria medievale si è mantenuta ancora nella sede d’origine.
Anche parte della biblioteca del Collegio gesuitico di Messina, “primo e prototipo”, fondato per volere di Ignacio de Lojola, è confluita in quella che oggi è la Biblioteca regionale, così come ad essa è stato affidato dal Ministero della Pubblica Istruzione, dopo il 1908, il compito di ricostituire la memoria della comunità recuperando ogni tipo di documento relativo a Messina e alla vicina Calabria, oggi nella Collezione messano-calabrese, continuamente aggiornata.
Le visite guidate con corsia preferenziale per gli iscritti FAI in occasione della Giornata FAI d’autunno, domenica 15 ottobre dalle ore 10,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 18,30 illustreranno la ricchezza e varietà dei fondi (manoscritti, primi testi a stampa, antiche vedute della città, giornali e testimonianze del terremoto e della ricostruzione etc.), insieme ai servizi della Biblioteca, che attraverso la rete del Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN) consente di richiedere in prestito o avere copia digitale dei materiali posseduti da 6.102 biblioteche italiane.

____________________________________________________________________________

  • 22 settembre
  • Viaggio nella poesia e nell’identità siciliana attraverso l’opera di Rosa Gazzara Siciliano.

    Venerdì 22 settembre, con inizio alle ore 18:30, presso il Teatro Vittorio Emanuele di Messina si è tenuto “Viaggio nella poesia e nell’identità siciliana attraverso l’opera di Rosa Gazzara Siciliano”, una manifestazione che ha voluto tributare omaggio alla lunga e proficua attività di traduzione dei classici in lingua siciliana da parte della poetessa e studiosa messinese.
    L’iniziativa, a cura della Biblioteca Regionale di Messina con la collaborazione dello stesso Teatro, è stata coordinata da Patrizia Danzè e ha visto la lettura di brani scelti, tradotti in lingua siciliana dalla Gazzara, dell’Odissea, dell’Eneide e della Divina Commedia da parte dell’attore Pippo Pattavina e della stessa traduttrice.
    Lo spettacolo è stata anche l’occasione per intraprendere un viaggio, breve ma intenso, nella musica della Sicilia e del Mediterraneo, fra tradizione e innovazione, accompagnati dall’ensemble Unavantaluna, compagnia di musica siciliana.

    ____________________________________________________________________________

  • 9 - 29 giugno
  • Salotto Musco. Angelo Musco a Messina.

    Nel quadro delle iniziative direttamente promosse dall’Assessore ai Beni Culturali e all’Identità Siciliana la Biblioteca Regionale di Messina ha organizzato, in collaborazione con l’Ente Teatro Vittorio Emanuele, “Salotto Musco”, in ricordo di un artista che con la sua energia ha incarnato la forza della natura siciliana, un “signore del riso”, come lo apostrofa Gabriele D’Annunzio, capace di parlare con il corpo, di comunicare con lo sguardo, un attore “di natura”.
    Con lui l’attore ritorna alle sue radici più lontane, oltre la commedia dell’arte, fino al mimo antico, per un mestiere che rivendica originalità e inventiva, ma anche rottura degli schemi e a volte infedeltà alle ragioni del testo, in una interpretazione irrispettosa, ma creativa.
    La manifestazione si é sviluppata in due momenti: una esposizione bibliografica e documentaria presso la Biblioteca Regionale e uno spettacolo presso la Sala Laudamo il 9 giugno.
    Nella mostra bibliografica, sono stati esposti volumi, numerosi articoli e recensioni che hanno scandito le stagioni teatrali cittadine, segnando l’ambiente culturale e lasciando una traccia evidente del rapporto privilegiato di Messina con Angelo Musco, ricostruendo, grazie alla disponibilità della famiglia, anche un suo ritratto più intimo e personale.
    Lo spettacolo ha visto il ricordo di Angelo Musco dell’attore Gilberto Idonea, considerato erede artistico di Musco, ed un intervento dello storico del cinema Nino Genovese.

    ____________________________________________________________________________

    • 30 maggio

    "Cosa mangiavano i nonni, raccontiamo le ricette".

    Giorno 30 maggio presso la Biblioteca Regionale di Messina “Giacomo Longo”, alle ore 10,30 si è tenuta la manifestazione conclusiva del Progetto Scuola 2016/17, che per la sua undicesima edizione ha scelto insieme alle Scuole Elementari messinesi un tema legato all'alimentazione tradizionale: “Cosa mangiavano i nonni: raccontiamo le ricette”.
    Il Progetto Scuola ha coinvolto circa 160 alunni delle classi quarta e quinta degli Istituti Comprensivi cittadini: Cannizzaro–Galatti, Enzo Drago–Principe di Piemonte, Mazzini-Gallo, Evemero, Boer-Verona Trento e Paradiso. Gli alunni hanno effettuato ricerche sui materiali della Biblioteca e partecipato a laboratori didattici.
    Le ricette e gli elaborati realizzati nel corso del progetto saranno esposti durante la manifestazione, al fine di promuovere la conoscenza dell'alimentazione, come elemento identitario, culturale e sociale.

    Cosa mangiavano i nostri nonni: ricette

    ____________________________________________________________________________

    • 23 - 24 maggio

    Itinerari Siciliani.

    Giorno 23 e 24 maggio al Teatro Vittorio Emanuele di Messina si è tenuta la manifestazione conclusiva del Progetto Scuola 2016/17 della Biblioteca Regionale di Messina “Giacomo Longo”, che per la sua undicesima edizione ha scelto insieme ai Licei messinesi partecipanti un tema strettamente legato al nostro territorio: “Itinerari Siciliani”.
    È il web la grande novità del Progetto Scuola 2016/17 che ha coinvolto gli studenti delle classi terze e quarte dei licei cittadini: Ainis, Antonello, Archimede, Basile, Bisazza, Cuppari, Maurolico, La Farina, Seguenza e Verona Trento.Tutti gli elaborati prodotti nel corso del progetto infatti sono stati inseriti nel blog Itinerari Siciliani e saranno a disposizione di quanti volessero conoscere il punto di vista degli studenti messinesi sull’arte, l’architettura, l’enogastronomia, ma anche le suggestioni letterarie legate alle nove province siciliane.
    Nel corso delle due giornate, nella Sala Sinopoli del teatro Vittorio Emanuele, gli alunni dei licei partecipanti si sono alternati nella presentazione degli elaborati inseriti nel blog.
    Il Progetto Scuola della Biblioteca non ha coinvolto solo gli alunni e i docenti di dieci licei messinesi, ma a guidare i ragazzi sono intervenuti nel corso di una serie di incontri, che si sono svolti durante l’anno scolastico in biblioteca, esperti e cultori della storia della Sicilia del calibro di Nino Aiello, Nicola Aricò, Gioacchino Barbera e Marco Centorrino.

    ____________________________________________________________________________

    • 17 maggio

    Leggere i luoghi.

    In occasione del "Maggio dei libri", la Biblioteca propone un laboratorio di lettura in collaborazione con i licei cittadini Archimede, La Farina-Basile, Maurolico.
    Fotografie di paesaggio scattate dai ragazzi dei licei cittadini sono da loro associate alla lettura di testi in prosa e versi. Performance teatrale di un gruppo di minori non accompagnati del Laboratorio di baratto teatrale coordinato dal Circolo Arci Thomas Sankara dell’Albo Tutori volontari per MSNA.

    ____________________________________________________________________________

    • 2 - 25 maggio

    Viaggi e Viaggiatori.

    In occasione del bicentenario del “Viaggio in Italia” di Goethe la Biblioteca Regionale, partecipando al progetto nazionale "Goethe in Italia" che candida, insieme alla Società geografica italiana, i percorsi realizzati da Goethe tra gli itinerari Culturali europei riconosciuti dal Consiglio d'Europa, propone la mostra bibliografica e iconografica “Viaggi e viaggiatori nelle raccolte della Biblioteca Regionale”.
    Il tema del viaggio è stato negli anni approfondito dalla Biblioteca in numerose occasioni, e l’esposizione vuole essere solo uno spunto a “viaggiare” fra saggi e repertori di letteratura odeporica, diari di viaggi veri e immaginari, guide e reportage fotografici, accompagnati da carte e vedute d’epoca.

    Viaggi e Viaggiatori - Bibliografia

    ____________________________________________________________________________

    • 16 - 17 marzo

    Lingua Tecnologia Umanesimo. Conversazioni con Edoardo Boncinelli, Francesco Sabatini.

    Due giorni intensi, organizzati dalla Biblioteca in collaborazione con il DICAM, per riflettere sull’uso della lingua italiana e sulla cultura, che è una, perché “solo un tranello, giocato sul terreno dell’evoluzione del sapere, ha portato alla separazione tra la scienza della natura e dell’uomo”.
    Insieme, un’approfondita lettura della figura del Leopardi e delle novità linguistiche introdotte dal Manzoni con i Promessi Sposi.