CIRCOLARE 27 dicembre 1995 prot n 7758

G.U.R.S. 30 dicembre 1995, n. 68

PRESIDENZA

Programma Operativo Plurifondo Sicilia 1994-1999 (POP 2).

 

Agli Assessorati regionali:

- dell'agricoltura e delle foreste

- dei beni culturali ed ambientali e della

pubblica istruzione

- della cooperazione, del commercio,

dell'artigianato e della pesca

- dell'industria

- del lavoro, della previdenza sociale,

della formazione professionale e dell'emigrazione

- dei lavori pubblici

- del territorio e dell'ambiente

- del turismo, delle comunicazioni e dei trasporti

- alla Direzione regionale della programmazione

della Presidenza della Regione

Alle Province regionali di:

- Agrigento

- Caltanissetta

- Catania

- Enna

- Messina

- Palermo

- Ragusa

- Siracusa

- Trapani

A tutti i comuni siciliani

Ai Consorzi per le aree di sviluppo industriale di:

- Agrigento

- Caltanissetta

- Catania

- Enna

- Messina

- Palermo

- Ragusa

- Siracusa

- Trapani

e, p.c.

Al Presidente della Regione

Alla segreteria della Giunta regionale

Agli Assessorati regionali:

- del bilancio e delle finanze

- degli enti locali

- della sanità

Al Ministero del bilancio e della programmazione

economica - Servizio centrale per le politiche di coesione

Alla commissione europea - D.G. XVI politiche

regionali e coesione

Alla commissione permanente per l'esame delle

questioni attinenti gli interventi della comunità

europea dell'Assemblea regionale siciliana

 

Con circolare del 13 dicembre prot. n. 83 pubblicata nel supplemento ordinario n. 1 della Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n. 64 del 13 dicembre 1995 (n. 34) - questa Presidenza ha diramato le prime indicazioni per l'avvio della fase attuativa del nuovo Programma Operativo Plurifondo Sicilia 1994/99. In particolare, per una prima immediata fase, sono state definite le modalità, i termini ed i criteri per la presentazione di progetti esecutivi, relativi a tipologie di pubbliche infrastrutture previste in alcune misure del POP 2, immediatamente cantierabili all'inizio del 1996.

Tenuto conto che l'Assemblea regionale siciliana, al fine di accelerare la spesa pubblica, ha approvato nella seduta del 22 dicembre 1995 (n.d.r. L.r. 4/96) alcune modifiche alla normativa regionale sulle opere pubbliche e sugli appalti, questa Amministrazione ritiene opportuno prorogare i termini previsti dalla citata circolare del 13 dicembre 1995 per consentire una puntuale valutazione del nuovo quadro normativo a tutti gli enti interessati a presentare istanza di finanziamento.

Pertanto, il termine per la presentazione delle istanze - fissato al 31 dicembre 1995, in base a quanto previsto dal capitolo “2.1.1 prima fase: finanziamento di progetti di opere pubbliche immediatamente cantierabili” della circolare del 13 dicembre 1995 - è prorogato di 15 giorni; gli enti richiedenti dovranno, quindi, far pervenire le istanze di finanziamento agli assessorati competenti entro e non oltre luned́ 15 gennaio 1996. Le istanze che perverranno successivamente al termine sopra indicato non saranno ritenute ammissibili nella fase di istruttoria.

Coerentemente con tale proroga dei termini, gli Assessorati regionali faranno pervenire entro il 24 febbraio 1996 (gg. 15 + 15 + 40 dalla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana del 16 dicembre 1995) alla Presidenza della Regione la relazione e la graduatoria dei progetti ammissibili, come specificato al punto b) del capitolo 2.1.1 della circolare del 13 dicembre 1995. I termini dei successivi passaggi istruttori restano inalterati.

L'Assessore: FIRRARELLO

 

________

 

vedi anche:

 

Circ. 30/97 ASS. BB.CC. - POP2 Sicilia 1994/99 - Misura 3.4 - Interventi per le strutture scientifiche di insegnamento universitario