CIRCOLARE 20 aprile 1998 n 3

G.U.R.S. 30 maggio 1998, n. 28

 

ASSESSORATO

 

DEI BENI CULTURALI ED AMBIENTALI

 

E DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE

 

Contributi per le attività dei complessi folklorici e per l'acquisto da parte dei comuni di strumenti e/o costumi tradizionali. Legge regionale 6 aprile 1996, n. 19.

 

TITOLO I

 

AVVERTENZE GENERALI

 

La presente circolare disciplina gli adempimenti e le procedure per accedere ai contributi erogati dalla Regione Siciliana tramite l'Assessorato regionale dei beni culturali ed ambientali e della pubblica istruzione - Direzione regionale dei beni culturali ed ambientali ed E.P., in attuazione della legge regionale 6 aprile 1996, n. 19, art. 8, commi 5° e 6°, recante: “Contributi per l'attività dei complessi folklorici e per l'acquisto da parte dei comuni di strumenti e/o costumi tradizionali”.

Le istanze per l'ammissione alle provvidenze previste dalla legge regionale n. 19/96, da redigere singolarmente per ogni intervento cui si intenda accedere, potranno essere spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento all'Assessorato regionale dei beni culturali ed ambientali e della pubblica istruzione - Direzione regionale dei beni culturali ed ambientali ed educazione permanente, gruppo XI/BB.CC., via delle Croci n. 8 - 90139 Palermo, entro e non oltre 30 giorni dalla pubblicazione della presente nella Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana (farà fede in ogni caso il timbro postale) per la programmazione dell'anno 1998.

Questa Amministrazione declina ogni responsabilità per l'eventuale dispersione di documenti derivanti dall'uso di ogni altro mezzo di spedizione diverso e/o determinata da eventuali disguidi postali non imputabili a colpa dell'Amministrazione medesima.

L'attuazione dei programmi di spesa di cui alla presente circolare è subordinata all'approvazione del bilancio regionale relativo all'esercizio finanziario 1998 e, pertanto, la stessa non costituisce impegno alcuno per l'Amministrazione in caso di mancato stanziamento di fondi negli appositi capitoli della rubrica dell'Assessorato dei beni culturali ed ambientali e della pubblica istruzione.

Le istanze di contributo, corredate della completa documentazione preventiva, dovranno tassativamente essere prodotte, in originale e copia, entro i termini suddetti, pena la non ammissibilità delle stesse al programma annuale degli interventi finanziari cui si intende accedere.

I soggetti beneficiari dovranno effettuare la relativa spesa entro l'anno per il quale è stato richiesto il contributo o entro la data indicata nella comunicazione assessoriale di concessione del contributo stesso.

I soggetti di cui all'art. 1 del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642 sono esenti dall'obbligo dell'imposta di bollo.

 

TITOLO II

 

CONTRIBUTI AI COMUNI, PARI AL 95% DELLA SPESA

 

NECESSARIA PER L'ACQUISTO DI STRUMENTI MUSICALI

 

E/O COSTUMI TRADIZIONALI, FINALIZZATI

 

ALLA FORMAZIONE O AL POTENZIAMENTO DI

 

PROPRI COMPLESSI FOLKLORICI

 

CHE ASSICURINO CONCERTI GRATUITI IN

 

FAVORE DELLA COMUNITA'

 

Capitolo 38139, ex legge regionale n. 19/96, art. 8, comma 5°

 

Documentazione preventiva per la richiesta dei contributi:

1) istanza di contributo a firma del sindaco;

2) delibera, munita del visto del CO.RE.CO., con la quale si autorizzi il sindaco a presentare istanza e nella quale si evidenzi la destinazione precisa degli strumenti e/o dei costumi tradizionali da acquistare e l'impegno da parte dell'amministrazione comunale ad assicurare concerti folklorici gratuiti in favore della comunità, nonché si determini di porre a carico del proprio bilancio una somma non inferiore al 5% della spesa che si andrà a sostenere per l'acquisto dei suddetti strumenti musicali e/o costumi tradizionali;

3) dettagliata relazione a firma del sindaco sulla destinazione d'uso degli strumenti musicali e/o dei costumi tradizionali eventualmente acquistati e sull'attività del complesso folklorico;

4) preventivo di spesa per l'acquisto di strumenti musicali e/o costumi tradizionali, rilasciato da ditte specializzate nel settore, munito del visto di congruità dei prezzi rilasciato dagli uffici competenti.

 

Documentazione per l'erogazione del saldo:

1) dichiarazione di accettazione del contributo a firma del sindaco (secondo l'allegato A);

2) ordinanza del sindaco, con la quale l'ente beneficiario determini e autorizzi l'acquisto degli strumenti musicali e/o dei costumi tradizionali, ai sensi della legge regionale n. 22 del 6 aprile 1996, art. 11, integrativa della legge regionale n. 4 dell'8 gennaio 1996, art. 12;

3) mandato di pagamento con relativa fattura, in originale e copia, conforme alle vigenti disposizioni di legge;

4) dichiarazione del sindaco di presa in carico degli strumenti musicali e/o costumi tradizionali acquistati e dei relativi numeri di inventariazione al patrimonio mobiliare del comune.

 

TITOLO III

 

CONTRIBUTI A COMPLESSI FOLKLORICI,

 

IVI COMPRESI QUELLI ISTITUITI IN COOPERATIVA

 

CHE, ANCHE MEDIANTE CONVENZIONE CON I

 

COMUNI, SVOLGONO UNA ADEGUATA ATTIVITA'

 

CONCERTISTICA NEL TERRITORIO DELLA REGIONE,

 

CON PARTICOLARE RECUPERO DI OPERE SCRITTE

 

PER GRUPPI FOLKLORICI DI ALTO LIVELLO

 

Capitolo 38140, ex legge regionale n. 19/96, art. 8, comma 6°

 

Documentazione preventiva per la richiesta di contributo:

1) istanza in bollo di contributo a firma del legale rappresentante;

2) copia autentica dell'atto notarile di costituzione e dello statuto sociale, da cui risulti espressamente che non viene perseguito fine di lucro; le associazioni che hanno avuto assegnati contributi ai sensi dell'art. 8, comma 6°, nell'anno 1996, potranno inviare in sostituzione dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, attestante che non sono intervenute variazioni statutarie e/o delle cariche sociali, ovvero le eventuali variazioni apportate;

3) soltanto i soggetti costituiti in forma di cooperativa dovranno produrre il certificato di iscrizione al registro prefettizio ed il certificato di omologazione presso il competente tribunale, rilasciato dalla Camera di commercio;

4) dettagliata relazione, sottoscritta dal legale rappresentante comprovante il possesso dei requisiti richiesti ai sensi dell'art. 8, comma 6°, della legge regionale n. 19/96 e dettagliato programma dell'attività che si intende svolgere;

5) copia autenticata di bilancio preventivo, estratto dai libri sociali, da cui risultino analiticamente tutte le previsioni "entrate e uscite" e non solo le risultanze finali. Detto bilancio dovrà essere debitamente approvato dagli organi statutariamente preposti e ne dovrà essere documentata la conformità alle corrispondenti deliberazioni sociali; in sostituzione di quanto sopra, i soggetti beneficiari potranno presentare dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà sottoscritto dal legale rappresentante, previa ammonizione ex art. 26 della legge n. 15/68, secondo l'allegato modello B, corredata da copia del suddetto bilancio.

 

Documentazione consuntiva per l'erogazione del saldo:

1) dichiarazione in bollo di accettazione del contributo concesso a firma autenticata del legale rappresentante, secondo l'allegato modello C;

2) dettagliata relazione sull'attività svolta nell'anno e relativo calendario;

3) documentazione giustificativa di spesa, in originale e copia debitamente quietanzata e conforme alle vigenti disposizioni di legge;

4) copia autenticata di bilancio consuntivo, estratto dai libri sociali, da cui risultino analiticamente tutte le entrate e le uscite, debitamente approvato dagli organi statutariamente preposti; in sostituzione di quanto sopra, i soggetti beneficiari potranno presentare dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà sottoscritto dal legale rappresentante, previa ammonizione ex art. 26 della legge n. 15/68, secondo l'allegato modello B, corredato da copia del suddetto bilancio;

5) dichiarazione in bollo a firma autenticata del legale rappresentante comprovante:

a) assolvimento degli obblighi di legge in materia fiscale, assistenziale e di collocamento;

b) che le voci di bilancio per quanto non prodotto a questa Amministrazione trovano riscontro nella documentazione agli atti, regolarizzata a norma di legge e depositata presso la propria sede;

c) che tutta la documentazione giustificativa di spesa presentata a questa Amministrazione non verrà utilizzata per altri contributi di enti pubblici;

6) documentazione atta a comprovare l'effettiva attività svolta: SIAE o attestazione di pubblica autorità;

7) copia di materiale a stampa da cui risulti il patrocinio dell'Assessorato regionale dei beni culturali ed ambientali e della pubblica istruzione;

8) certificato di agibilità ENPALS;

9) ove la documentazione giustificativa della spesa venga rendicontata comprensiva di IVA, dovrà essere allegata dichiarazione sostitutiva di atto notorio, previa ammonizione, ai sensi dell'art. 26 della legge n. 15/68, resa dal legale rappresentante attestante che l'ente non è soggetto alla detrazione dell'imposta IVA, ai sensi del D.P.R. n. 600 e successive modificazioni.

L'Assessore: CROCE

 

Allegato A

 

All'Assessorato regionale dei beni culturali,

ed ambientali e della pubblica istruzione

Gruppo XI/BB.CC.

Via delle Croci, 8

90139 Palermo

 

(in duplice copia di cui una in bollo, tranne

che per i soggetti di cui all'art. 1

del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642)

 

Il sottoscritto .............................................................

nato a ............................................. il .....................

quale rappresentante legale del .............................................

codice fiscale dell'ente ....................................................

in relazione all'istanza presentata all'Assessorato regionale dei beni culturali ed ambientali e della pubblica istruzione, ai fini di beneficiare del contributo previsto dall'art. .................... della legge regionale

n. 19 del 6 aprile 1996 ed alla comunicazione assessoriale della concessione di un contributo di L. .................................................. sul

cap. ................ esercizio finanziario .................................

 

                                   Dichiara

 

1) di accettare il contributo di  L. ........................................

   sul cap. ................................................;

2) di essere a piena conoscenza delle disposizioni contenute nella legge regionale 6 aprile 1996, n. 19, art. 8, commi 5 e 6, nonché di quelle contenute nella circolare assessoriale che regola le modalità  dei contributi relativi;

3) che la parte della spesa non coperta dal contributo regionale sarà a carico dell'ente dichiarante;

4) di accettare le modalità di erogazione del contributo regionale secondo quanto stabilito dalla legge regionale 6 aprile 1996, n. 19 e la clausola che qualora l'Assessorato non riconosca le finalità dell'iniziativa potrà revocare in tutto o in parte il contributo disposto e che a tal fine l'Assessorato potrà incaricare propri funzionari ed esperti per eventuali accertamenti.

 

......................, lì ......................

 

                                                       Firma autenticata

                                                 ............................

 

Allegato B

 

Fac-simile dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà

 

Il sottoscritto .............................................................

nato a ............................................. il .....................

quale rappresentante legale dell'Associazione ...............................

con sede a .............................. via ...............................

codice fiscale o partita IVA dell'ente ......................................

in riferimento all'istanza di contributo presentata da questa Associazione all'Assessorato regionale dei beni culturali ed ambientali e della pubblica

istruzione sul cap. .............., esercizio finanziario ...................

 

                                   Dichiara

 

che il bilancio preventivo o consuntivo relativo all'anno ...................

è stato approvato dagli organi statutariamente preposti nella seduta

del ............................., come da verbale n. ......................,

che si allega in copia.

                                                       Firma autenticata

                                                 ............................

 

Allegato C

 

All'Assessorato regionale dei beni culturali,

ed ambientali e della pubblica istruzione

Gruppo XVII/BB.CC.

Via delle Croci, 8

90139 Palermo

 

(in duplice copia di cui una in bollo, tranne

che per i soggetti di cui all'art. 1

del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642)

 

Il sottoscritto .............................................................

nato a ............................................. il .....................

quale rappresentante legale del .............................................

con sede a .............................. via ...............................

codice fiscale dell'ente ....................................................

in relazione all'istanza presentata all'Assessorato regionale dei beni culturali ed ambientali e della pubblica istruzione, ai fini di beneficiare del contributo previsto dall'art. ........... della legge regionale

6 aprile 1996, n. 19 ed alla comunicazione assessoriale della concessione di un contributo di L. ..................................................... sul

cap. ..................... esercizio finanziario ............................

 

                                   Dichiara

 

1) di accettare il contributo di  L. ........................................

   sul cap.                         ;

2) di essere a piena conoscenza delle disposizioni contenute nella legge    regionale 6 aprile 1996, n. 19, art. 8, commi 5 e 6, nonché di quelle contenute nella circolare assessoriale che regola le modalità  dei contributi relativi;

3) che la parte della spesa non coperta dal contributo regionale sarà a carico dell'ente dichiarante;

4) che la responsabilità dell'iniziativa è esclusivamente dell'ente dichiarante;

5) che resta a carico dell'ente l'assolvimento degli obblighi di legge in materia fiscale, assistenziale e di collocamento;

6) che le voci di bilancio, per quanto non prodotto a codesta Amministrazione, trovano riscontro nella documentazione agli atti regolarizzata a norma di legge e depositata presso la propria sede;

7) che tutta la documentazione giustificativa di spesa presentata a codesta Amministrazione non verrà utilizzata per altri contributi di enti pubblici;

8) che il regime IVA per il quale l'Associazione ha optato, relativamente all'anno di contribuzione, è il seguente:

.............................................................................

9) modalità di pagamento: ...................................................

10) di accettare le modalità di erogazione del contributo regionale secondo quanto stabilito dalla legge regionale 6 aprile 1996, n. 19 e la clausola che qualora l'Assessorato non riconosca le finalità dell'iniziativa potrà revocare in tutto o in parte il contributo disposto e che a tal fine l'Assessorato potrà incaricare propri funzionari ed esperti per eventuali accertamenti;

11) che, qualora l'attività non dovesse svolgersi nei termini e nei modi previsti, salvo giustificate ragioni da comunicare tempestivamente, l'Assessorato regionale dei beni culturali ed ambientali e della pubblica istruzione provvederà alla revoca del decreto di concessione del contributo e al recupero delle somme eventualmente anticipate, comprensive degli interessi legali maturati.

......................, lì ......................

 

                                                       Firma autenticata

                                                 ............................