CIRCOLARE 25 settembre 1998 n 10

G.U.R.S. 5 dicembre 1998, n. 61

 

ASSESSORATO

 

DEI BENI CULTURALI ED AMBIENTALI

 

E DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE

 

Modalità di inoltro al Consiglio regionale delle richieste di parere relative a prestiti di beni per la partecipazione a mostre.

 

Ai Soprintendenti per i beni culturali ed ambientali

Ai Direttori dei musei e delle gallerie regionali

Ai Direttori delle biblioteche regionali

Al Direttore del Centro regionale

per la progettazione e il restauro

Al Direttore del Centro regionale

per l'inventariazione e la catalogazione

Ai dirigenti coordinatori dei gruppi di lavoro della

Direzione regionale beni culturali ed ambientali

 

Al fine di assicurare che la valorizzazione del patrimonio culturale della Regione Siciliana attraverso iniziative promozionali, tra le quali particolare rilevanza assumono le mostre, avvenga nel dovuto rispetto delle leggi di tutela cui detto patrimonio è sottoposto, appare opportuno regolamentare le modalità attraverso le quali le richieste di parere per le autorizzazioni al prestito di beni per la partecipazione a mostre devono essere sottoposte al Consiglio regionale in virtù dell'art. 6, 2° alinea del 2° comma della legge regionale n. 80/77.

Premesso che le Soprintendenze, organi istituzionalmente preposti alla tutela ai sensi della legge 1 giugno 1939, n. 1089, i direttori dei Musei regionali e delle Biblioteche regionali avranno cura di acquisire tempestivamente tutte le garanzie necessarie alla conservazione e all'incolumità dei beni da esporre, nella considerazione che il Consiglio regionale debba, altresì, valutare l'opportunità di un trasferimento dei beni in rapporto alla valenza culturale e scientifica della mostra nell'ambito della quale devono essere esposti, le richieste di parere al Consiglio regionale dovranno essere corredate dalla seguente documentazione:

a) relazione del curatore scientifico della mostra, da cui si evincano le ragioni culturali della stessa;

b) piano scientifico della mostra, corredato dall'elenco completo dei beni che si intendono esporre, dall'elenco specifico dei beni provenienti da enti e istituzioni della Regione Siciliana di cui si chiede il prestito, da notizie in merito all'ente promotore, alla composizione del comitato scientifico, al periodo in cui si intende tenere la mostra e alla località;

c) parere della competente Soprintendenza o del direttore del museo o della Biblioteca regionale in ordine al prestito dei materiali richiesti, previo accertamento delle garanzie precedentemente indicate;

d) documentazione fotografica dei beni richiesti in prestito.

Si precisa che al fine di assicurare i necessari adempimenti propedeutici all'organizzazione delle sedute dei competenti comitati di settore del Consiglio regionale le suddette richieste, da inoltrare per il tramite della Direzione regionale beni culturali ed ambientali, dovranno pervenire alla segreteria del Consiglio in tempo utile per l'istruttoria e, comunque, almeno 45 giorni prima della data fissata per l'inaugurazione della mostra e ciò anche in virtù dei termini previsti dall'art. 17 della legge regionale n. 10 del 30 aprile 1991 per l'espressione dei pareri obbligatori di organi consultivi.

Qualora la medesima mostra comporti il coinvolgimento di più istituzioni, sarà cura dei competenti gruppi di lavoro dell'Assessorato provvedere all'unificazione della documentazione in un unico contesto da inoltrare alla segreteria del Consiglio, cui competerà valutare l'eventuale coinvolgimento di più gruppi di lavoro del consiglio medesimo.

Per quanto concerne il prestito di materiale librario raro e di pregio giova richiamare l'attenzione dei competenti uffici periferici in merito alle disposizioni diramate dal Ministero per i beni culturali ed ambientali con le circolari n. 1359 del 4 settembre 1993 e n. 25/94 del 2 febbraio 1994, di cui si raccomanda ancora una volta la puntuale osservanza.

L'Assessore: CROCE