CIRCOLARE 30 giugno 1993 n prot 1520/I3b

G.U.R.S. 24 luglio 1993, n. 35

ASSESSORATO

 

DEI BENI CULTURALI ED AMBIENTALI

 

E DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE

 

Piano operativo plurifondo per gli anni 1994-99.

 

Ai sindaci dei comuni della Sicilia

Alle Province regionali

Alle Soprintendenze per i beni culturali

ed ambientali

Ai direttori delle biblioteche regionali

Ai direttori dei musei e delle gallerie regionali

Al direttore del centro regionale

progettazione e restauro

Al direttore del centro regionale

di inventariazione e catalogazione

Ai dirigenti coordinatori dei gruppi di lavoro

della direzione regionale beni culturali,

ambientali ed educazione permanente.

e, p.c.

Alla Presidenza della Regione Siciliana

- Direzione rapporti extraregionali

- gruppo CEE

 

Con nota n. 1227/93 la Presidenza della Regione Siciliana ha comunicato l'avvio delle procedure per la predisposizione del P.O.P. per gli anni 1994/99, cofinanziato dagli interventi della Comunità europea ai sensi del Regolamento n. 2052/88.

Tali interventi intendono sostenere le attività intraprese dall'Amministrazione regionale attraverso propri programmi sostenuti dalle rubriche di bilancio regionale di competenza.

Per quanto attiene, in particolare, le azioni che questo Assessorato regionale dei beni culturali ed ambientali e della pubblica istruzione intende proporre per il cofinanziamento della Comunità europea, si è tenuto in particolare considerazione lo schema di piano di sviluppo regionale attualmente all'esame degli organi preposti alla sua approvazione.

Così, preso atto dell'attuale attività intrapresa dall'Assessorato regionale dei beni culturali ed ambientali e della pubblica istruzione ed in vista dell'approvazione della programmazione di settore, si intende concentrare l'attenzione sulle aree archeologiche e sugli edifici di interesse storico-artistico con particolare riferimento a quelli ricadenti nei centri storici siciliani che maggiormente siano suscettibili di una immediata valorizzazione e fruizione.

Tenuto conto dei ristretti tempi a disposizione si invitano i comuni e le provincie in indirizzo a volere trasmettere alle Soprintendenze competenti per territorio apposite istanze tendenti ad evidenziare le necessità, sui terni indicati (aree archeologiche e edifici d'interesse storico-artistico) di interventi finanziari.

A tal fine dovranno essere trasmessi alle soprintendenze indicate, unitamente alle istanze citate, tutti i dati utili a riassumere i tempi ed i costi imposti del progetto. A tal fine si allega apposita scheda che dovrà essere restituita alle Soprintendenze debitamente sottoscritta dal legale rappresentante dell'ente e dal responsabile dell'ufficio tecnico che ne attesti la immediata cantierabilità.

Tali istanze così corredate dovranno pervenire alle Soprintendenze competenti entro e non oltre il 15 agosto 1993.

Gli altri istituti regionali in indirizzo potranno inviare le proprie proposte, redatte sulle stesse schede, a questo Assessorato entro e non oltre il 30 settembre 1993.

Le Soprintendenze per i beni culturali ed ambientali formuleranno l'elenco delle proposte a loro pervenute dagli enti territoriali nell'ordine di maggior rappresentatività dal punto di vista tecnico/restaurativo, di possibilità di fruizione, di immediata e reale cantierabilità, dei costi. A tal fine cureranno, oltre all'esame dei progetti presentati, e anche attraverso appositi sopralluoghi, la rispondenza delle dichiarazioni contenute nelle schede.

Formulato il piano complessivo, questo Assessorato lo invierà alla Presidenza della Regione che lo trasmetterà agli organi competenti per il finanziamento degli interventi secondo le disponibilità finanziarie che verranno concesse.

L'Assessore: SARACENO

 

ALLEGATI

 

________

 

vedi anche:

 

Circ. 79/I3b/93 ASS. BB.CC. - Istruzioni per richiesta finanziamenti alla CEE per il piano plurifondo 1994/1999

 

POP2 94/99 - PARTE II - FESR Sottoprogramma 2 - Interventi per il turismo ed i beni culturali

 

Circ. 35/1996 ASS. BB.CC. - Applicazione della presente