Assessorato dei Beni Culturali e dell'Identità siciliana - Dipartimento dei Beni Culturali e dell'Identità siciliana
 
Sarcofago di Adelfia, IV sec. d.C.   Sarcofago di Adelfia
Sarcofago di Adelfia, IV sec. d.C.    
   
  Lo splendido sarcofago marmoreo fu rinvenuto nel 1872 da Francesco Saverio Cavallari all’interno della catacomba di S. Giovanni. Databile alla tarda età costantiniana (secondo venticinquennio del IV sec. a.C.), fu reimpiegato nei primi decenni del V secolo per la sepoltura di Adelfia, moglie del “comes Balerius” (Valerius); i nomi dei due coniugi ricorrono nell’iscrizione della tabula ansata sul coperchio, mentre il medaglione a conchiglia al centro della cassa ne conserva il ritratto. Opera di un’officina romana, il sarcofago è decorato con un fregio continuo, che sulla cassa si articola su doppio registro, con scene tratte dal Vecchio e Nuovo Testamento.
   
 
Medaglione con i coniugi Adelfia e Balerius   Scene tratte dal Vecchio e Nuovo Testamento   Adorazione dei Magi
Medaglione con i coniugi Adelfia
e Balerius
  Scene tratte dal Vecchio e Nuovo Testamento   Adorazione dei Magi
   
 
ESCI
Chiudi