Assessorato dei Beni Culturali e dell'Identità siciliana - Dipartimento dei Beni Culturali e dell'Identità siciliana
 
Lentini: veduta aerea del Castellaccio   Area archeologica di Leontinoi
Lentini: veduta aerea del Castellaccio    
   
  Ricadente nei comuni di Lentini e Carlentini, comprende anzitutto i resti di un insediamento dell’età del ferro con un villaggio capannicolo (su cui si impianta successivamente l’abitato di età arcaica) sul colle della Metapiccola, e la corrispondente necropoli lungo le pendici della contigua Cava Ruccia. Sull’opposto colle San Mauro, si trovano i resti dell’acropoli della colonia fondata intorno al 730 a.C. dai Calcidesi di Naxos, il cui abitato, descritto dallo storico Polibio, si estendeva lungo le pendici della valle S. Mauro, interposta fra i due colli e racchiusa dal complesso delle fortificazioni. La cinta più arcaica racchiudeva la sola acropoli; nel VI sec., le opere di difesa comprendono i due colli e sbarrano con una poderosa porta a tenaglia l’imbocco settentrionale della valle, oltre cui si estende la vasta necropoli ellenistica, che allinea lungo l’antica via per Siracusa più di 600 sepolcri, alcuni dei quali caratterizzati da piccoli monumenti funerari a piramide gradinata.

Ingresso: gratuito, prenotabile presso il Museo Archeologico di Lentini
   
 
La fortificazione arcaica   Opere a tenaglia   Necropoli sud:  monumenti funerari a piramide gradonata
La fortificazione arcaica   Opere a tenaglia   Necropoli sud: monumenti
funerari a piramide gradonata
   
   
   
 
ESCI
Chiudi