Regione Siciliana
Assessorato dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana

Dipartimento dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana

 Museo Regionale "Agostino Pepoli" Trapani

Home

Eventi

 

Museo del Satiro di Mazara del Vallo

             
  regione sicilia >> assessorato BB.CC.I.S. >> dipartimento BB.CC.I.S. >> musei interdisciplinari >> servizio Museo I.R. Pepoli >> biglietti
 
Museo Regionale "A. Pepoli" di Trapani
 

 

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO DEL MUSEO AGOSTINO PEPOLI

 

lunedì chiuso, da martedì a sabato dalle ore 9,00 alle ore 17,30;

domeniche e festivi dalle ore 9,00 alle ore 12,30;

La biglietteria termina il servizio mezz'ora prima della chiusura.

 

Biglietto singolo intero

€ 6,00

Biglietto singolo ridotto

€ 3,00

Biglietto gratuito  
Biglietto cumulativo: Museo "A. Pepoli" di Trapani e Museo del Satiro di Mazara del Vallo

Orari del Museo del Satiro Danzante di Mazara del Vallo

apertura tutti i giorni, festivi e domeniche comprese dalle ore 9,00 alle ore 19,45

La biglietteria termina il servizio mezz'ora prima della chiusura

Biglietto intero
Biglietto ridotto

 

Regolamento sui biglietti

 
 

Ingresso gratuito la prima domenica del mese

Biglietto ridotto

L'ingresso ridotto ai Monumenti, ai Musei, Gallerie e Zone archeologiche della Regione Siciliana è riservato ai cittadini dell'Unione Europea di età compresa tra i 18 ed i 25.

Biglietto gratuito

Ai sensi del D.M. 507 dell'11/12/1997, come modificato dal D.M. 111 del 14 aprile 2016.

  • Circolare n. 1 del 20 gennaio 2017 del Dipartimento dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, in materia di biglietti d’ingresso ai monumenti, musei, scavi di antichità, parchi archeologici della Regione Siciliana.
    E’ consentito l’ingresso gratuito, tramite esibizione, al personale delle biglietterie di un documento attestante una delle seguenti condizioni:
    -  ai visitatori che non abbiano compiuto il diciottesimo anno di età, ai visitatori che abbiano  meno di dodici anni di età devono essere accompagnati da un maggiorenne;
    - ai portatori di handicap e ad un loro familiare o ad altro accompagnatore che dimostri la propria appartenenza a servizi di assistenza socio-sanitaria (Decreto Ministeriale n. 239 del 20 aprile 2006);
    - alle guide turistiche dell’Unione europea, mediante l’esibizione di valida licenza rilasciata dalla competente autorità;
    - agli interpreti turistici dell’Unione europea quando occorra la loro opera a fianco della guida, mediante esibizione di valida licenza rilasciata dalla competente autorità;
    - al personale di ruolo dell’Assessorato regionale dei Beni Culturali e Identità Siciliana;
    - ai membri della I.C.O.M. (International Council  of Museum);
    - a gruppi o comitive di studenti delle scuole pubbliche e private dell?Unione Europea, accompagnati dai loro insegnanti, previa prenotazione e nel contingente stabilito dal dirigente responsabile della struttura che ha in gestione l’Istituto o il luogo della cultura;
    - agli allievi dei corsi di alta formazione presso le scuole del Ministero (Istituto centrale per il Restauro, Opificio delle Pietre Dure, Scuola per il Restauro del Mosaico) e dei corsi presso il Centro Regionale per la Progettazione ed il Restauro;
    - ai docenti ed agli studenti  iscritti alle accademie di belle arti e ai corrispondenti istituti dell’Unione Europea, mediante esibizione del certificato di iscrizione per l’anno accademico in corso;
    - ai docenti ed agli studenti dei corsi di laurea specialistica o perfezionamento post-universitario e dottori di ricerca delle seguenti facoltà: architettura, conservazione dei beni culturali, scienze della formazione o lettere e filosofia con indirizzo archeologico o storico-artistico. Le medesime agevolazioni sono consentite ai docenti e studenti di facoltà o corsi corrispondenti, istituiti negli Stati dell’Unione Europea. L’ingresso gratuito è consentito agli studenti mediante esibizione del certificato di iscrizione per l’anno accademico in corso, ai docenti mediante esibizione di idoneo documento;
    - ai giornalisti in regola con il pagamento delle quote associative, mediante esibizione di idoneo documento comprovante l’attività professionale svolta;
    - al personale docente della scuola di ruolo o con contratto a termine è consentito l’ingresso  gratuito ai musei, alle aree e parchi archeologici ed ai complessi monumentali della regione;
    - agli operatori delle associazioni di volontariato che  operano presso le sedi mediante convenzioni con L’assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana;
    - agli Ispettori Onorari dei Beni Culturali in Sicilia;
    - ai Militari del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale;
    - ai membri dell’I.C.C. R.O.M. (Centro Internazionale di Studi per la Conservazione ed il Restauro dei beni Culturali).
    Agli studiosi italiani e stranieri per motivi di studio o ricerca attestati da istituzioni scolastiche o universitarie,
    da accademie, da istituti di ricerca e di cultura italiani o stranieri, nonché da organi dell’Assessorato, ovvero per particolari e motivate esigenze di dirigenti responsabili della gestione dell’Istituto o del luogo della cultura possono rilasciare a singoli soggetti permessi annuali per l’ingresso gratuito.
    L’ingresso libero:
    la prima domenica di ogni mese e in occasione di particolari avvenimenti, sia in ambito regionale che locale, resi noti attraverso il sito web dell’Assessorato Beni Culturali e Identità Siciliana.
    Alcune mostre temporanee, allestite nei luoghi della cultura, possono avere un costo aggiuntivo rispetto al biglietto d’ingresso per i visitatori esenti.
  • Per le ragioni e le esigenze di cui sopra, il Dirigente Generale può rilasciare a singoli soggetti non riconosciuti nelle categorie precedentemente citate (ad es. studiosi, privati ricercatori) tessere di durata annuale di ingresso gratuito.

    Ai cittadini di Norvegia, Islanda, Liechtenstein e Svizzera, aderenti all'accordo sullo Spazio Economico Europeo, si applicano le disposizioni sull'ingresso gratuito e agevolato (D.D.G. MiBAC dell'11/12/2007)