immagine

Frane, dal governo Musumeci 7 milioni di euro per il centro storico di Caltabellotta

In evidenza pubblicata il
30 Giu 2022
Assessorato/Ufficio: Presidenza della Regione
Potrà essere messa in sicurezza, dopo oltre trent’anni, quell’ampia area del centro storico di Caltabellotta che si distende a monte e a valle della via Colonnello Vita, la strada principale del paese dell’Agrigentino. Il finanziamento necessario per realizzare i tanto attesi lavori di consolidamento è stato deliberato dalla giunta di Palazzo Orléans. Esiste già il progetto esecutivo e, dunque, le risorse - sei milioni e 815 mila euro - saranno da subito spendibili attraverso l’Ufficio contro il dissesto idrogeologico che fa capo al governatore Nello Musumeci.
 
«Una frana - spiega il presidente della Regione Siciliana - che era stata censita nel Pai nel 1990 e che fino ad oggi non è stato possibile contrastare efficacemente proprio per l’insufficienza dei fondi a disposizione dell’amministrazione comunale. Nel frattempo un centinaio di case, fortemente lesionate, sono state abbandonate dai proprietari. Le opere in cantiere potranno adesso agevolare una riqualificazione urbanistica dell’intera zona, consentendo di recuperare i vecchi fabbricati per destinarli ad uso abitativo ma anche ad attività ricettive, con un beneficio per l’economia cittadina».
 
Sul pendio, costituito essenzialmente da un terreno detritico, sono stati effettuati in passato alcuni piccoli interventi. Adesso, per risolvere in modo definitivo il duplice problema dell’instabilità generale e delle forti spinte che persistono sulle strutture, si ricorrerà a tre file di palificate ancorate allo strato solido del sottosuolo. Per armonizzare le opere di contenimento con l’ambiente circostante saranno effettuati rivestimenti con lastre di pietra locale. Particolare attenzione sarà dedicata ai sistemi di drenaggio e di smaltimento delle acque piovane.